Blitz quotidiano
powered by aruba

Mps e “sofferenze” italiane epicentro nuova crisi Ue? WSJ e FT…

ROMA – Mps e “sofferenze” italiane epicentro nuova crisi Ue? Rischi e timori. La sofferenza del settore bancario italiano è protagonista delle prime pagine del Financial Times e del Wall Street Journal, con il quotidiano britannico che dedica l’apertura proprio al Monte dei Paschi e al tonfo di ieri in Borsa. I timori espressi dai due quotidiani è che la crisi italiana si possa trasformare presto in crisi europea, se non risolta.

“Alla banca italiana più antica, pulita due volte dalle autorità, la Bce ha detto di liberarsi di altri 10 miliardi di crediti deteriorati, diffondendo nuovi timori sulla salute del settore bancario italiano”, scrive il Financial Times, secondo cui “funzionari dell’Eurozona hanno iniziato a temere che le banche italiane siano l’anello debole dei sei anni di sforzi per rafforzare la moneta comune”. Il salvataggio statale che l’Italia vorrebbe fare, è però impedito anche da un altro problema.

“Con il secondo debito pubblico più alto dell’eurozona dopo la Grecia, lo stesso Governo italiano è a corto di denaro e funzionari europei temono che Roma avrebbe difficoltà a fare un salvataggio”. Nonostante questo, il premier Renzi “ha iniziato a valutare se bypassare le regole bancarie dell’era della crisi per salvare il settore con fondi pubblici”, una mossa “illegale per le regole Ue, a meno che i creditori non sostengano parte delle perdite”.

Per il Wall Street Journal, che dedica alla questione il taglio basso, “le banche italiane hanno un problema di crediti deteriorati , che potrebbe presto essere un problema anche per il resto d’Europa”. La crisi è figlia di “anni di standard lassisti nei prestiti”, che “hanno lasciato le banche italiane mal preparate” quando la crisi economica qualche anno fa ha avviato l’ondata di bancarotte. La reazione alla Brexit ha esacerbato questa situazione, e ora “tutto questo minaccia di diffondere una crisi di fiducia nelle banche italiane che, secondo alcuni analisti, potrebbe minacciare la stabilità del Paese e, potenzialmente, quella della Ue”.