Economia

Pensioni. Ape social: ipotesi sconto sei mesi a figlio per le madri

Pensioni. Ape social: ipotesi sconto sei mesi a figlio per le madri

Pensioni. Ape social: ipotesi sconto sei mesi a figlio per le madri

ROMA – Pensioni. Ape social: ipotesi sconto sei mesi a figlio per le madri. Una riduzione dei requisiti contributivi per le donne con figli che intendono accedere all’Ape social, l’anticipo pensionistico riconosciuto alle categorie svantaggiate. E’ questa l’ipotesi che il Governo ha proposto al tavolo con i sindacati, in corso al ministero del Lavoro. Si tratterebbe di uno ‘sconto’ di 6 mesi per figlio, per un massimo di 2 anni. Quindi invece di 30 anni di ‘anzianità’, come previsto ora, si potrebbe passere a 28 (da 36 a 34 anni in caso di aggancio all’Ape legato ad attività gravose).

La proposta di fatto oltre ad allargare un po’ le maglie del pensionamento anticipato, bilancerebbe anche l’attuale disparità nelle domande di accesso all’Ape social: il governo stima un ampliamento della platea e un possibile aumento dall’attuale 29% delle domande delle donne ad un 40%. Quanto alle risorse da mettere sul piatto, però, il governo continua a tenere per ora le carte coperte, anche se avrebbe garantito un aumento dei finanziamenti. (La Repubblica)

Il ministro Poletti, impegno governo rivalutazione assegni. “E’ sostanzialmente confermato l’impegno” a tornare al meccanismo di rivalutazione degli assegni pensionistici precedente al blocco dell’indicizzazione introdotto con il Salva Italia nel 2012. Così il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, al termine del tavolo con i sindacati sulla fase due dedicata alla previdenza. Si riproporrebbe quindi, a partire dal 2019, il meccanismo di adeguamento al costo della vita previsto dalla legge del 2000.

To Top