Economia

Pensioni. Cumulo gratuito esteso ai professionisti ma mancano i due miliardi per finanziarlo

Pensioni. Cumulo gratuito esteso ai professionisti ma mancano i due miliardi per finanziarlo

Pensioni. Cumulo gratuito esteso ai professionisti ma mancano i due miliardi per finanziarlo

ROMA – Pensioni. Cumulo gratuito esteso ai professionisti ma mancano i due miliardi per finanziarlo. Sta venendo al pettine, a proposito di pensioni e conti pubblici, il nodo del cumulo dei contributi previdenziali. La legge di bilancio ha infatti esteso la gratuità delle ricongiunzioni contributive anche ai professionisti. Bene, si dovrebbe dire, c’è la norma che assicura il beneficio di mettere insieme tutti i contributi diversi da quelli Inps che può consentire ad avvocati ed ingegneri di andare un po’ prima in pensione e con assegni più pesanti.

Il problema è che la misura è stata finanziata con 100 milioni. Davvero insufficienti. Basti pensare che per i circa 65mila ingegneri ed architetti attualmente non iscritti ad Inarcassa che sono interessati dalla possibilità di cumulare gratuitamente i contributi previdenziali servono 550 milioni di euro. E’ il conto fatto dal presidente di Inarcassa Giuseppe Santoro che aspetta un cenno dal ministero del Lavoro e dall’Inps su come procedere.

Cenno che non arriva per l’imbarazzo del governo che non sa come trovare le risorse necessarie non previste nella manovra: parliamo di circa due miliardi tondi mettendo insieme tutte le casse private.

San raffaele

Mancano all’appello almeno due miliardi di euro quindi. E, secondo indiscrezioni, si è alla disperata ricerca di un cavillo per far saltare il congegno o per renderlo talmente inutilizzabile da vanificarlo. A danno di centinaia di migliaia di professionisti che stanno aspettando di presentare la domanda. (Quotidiano.net)

To Top