Blitz quotidiano
powered by aruba

Prestiti, ecco i tassi aggiornati per la cessione del quinto

I tassi aggiornati pubblicati dall'Inps sono validi dal primo gennaio al 31 marzo 2016

ROMA – Cessione del quinto dello stipendio o della pensione, ecco i nuovi tassi aggiornati, validi dal primo gennaio al 31 marzo 2016. Parliamo della tipologia di prestiti personali che vengono estinti con la cessione di quote dello stipendio o del salario fino ad un quinto dell’ammontare totale del salario stesso, al netto delle ritenute.

tassi effettivi globali medi (TEGM) praticati dalle banche e dagli intermediari finanziari per la cessione del quinto per il pagamento dei prestiti concessi con tale formula sono stati aggiornati dall’Inps (l’Istituto nazionale di previdenza sociale), come spiega il sito Pmi, dedicato alle piccole e medie imprese.

 

I nuovi valori sono stati definiti dal ministero dell’Economia lo scorso dicembre e e saranno in vigore dal primo gennaio al 31 marzo.

I nuovi tassi da applicare ai prestiti erogati con la formula della cessione del quinto, ossia sulla base della garanzia di un ammontare di reddito prestabilito di cui si gode (retribuzione da lavoro e pensione) sono:

  • per importi fino a 5mila euro: 12,2%
  • per importi oltre i 5mila euro: 10,99%.

I tassi soglia TAEG convenzionali per classe di età del pensionato e classe di importo del prestito sono:

  • per i pensionati sotto i 59 anni: 9,09% per importi fino a 5mila euro, 8,71% per importi oltre i 5mila euro
  • per i pensionati dai 60 ai ai 69 anni: 10,69% per importi fino a 5mila euro, 10,31% per importi oltre i 5mila euro
  • per i pensionati tra i 70 e i 79 anni: 13,29% per importi fino a 5mila euro, 12,91% per importi oltre i 5mila euro.

 


TAG:

PER SAPERNE DI PIU'