Economia

Quanto lavorano gli italiani? Meno di tutti: 30,7 anni, media europea 35,4

Quanto lavorano gli italiani? Meno di tutti: 30,7 anni, media europea 35,4

Quanto lavorano gli italiani? Meno di tutti: 30,7 anni, media europea 35,4

ROMA – Quanto lavorano gli italiani? Meno di tutti: 30,7 anni, media europea 35,4. La durata lavorativa media in Italia, cioè quanti anni gli italiani restano al lavoro prima di approdare alla pensione, è la più bassa d’Europa: una media di 30,7 anni contro i 35,4 anni di media europea. Circa cinque anni in meno, uno spread anagrafico che ha un impatto enorme sui costi della previdenza, visto che possiamo contare su meno anni di contributi e di più anni di trattamenti pensionistici.

Il confronto con la virtuosa Svezia è addirittura improponibile, visto che lì si giunge a una media di 41 anni di durata lavorativa. Diverso il discorso – i dati sono raccolti nel Cronometro lavorativo elaborato da Italiani.coop – che riguarda la media lavorativa durante la settimana. Gli italiani sono perfettamente in linea con la media europea: 37,10 ore alla settimana, con i greci nella parte degli stakanovisti (42 ore) e gli olandesi i meno impegnati (30,40 ore).

Non è solo la crisi economica, però, a determinare quanto si lavori in Italia. Ad influire c’è anche la latitudine: sì, se si guarda alla mappa sulla seconda pagina dell’infografica, i dati sembrano confermare i più scontati stereotipi sul Nord e il Sud Italia. Anche se non mancano le eccezioni.

Sì, perché se ad aggiudicarsi il primato di ore trascorse in ufficio nel 2015 c’è l’ex Ducato di Savoia, ovvero Piemonte e Valle d’Aosta con 37,5 ore in ufficio la settimana, al secondo posto ecco l’Emilia-Romagna e la Basilicata con 37,4. Solo terza la Lombardia, con 37,3, ma a pari merito con il Molise. (Riccardo Saporiti, Il Sole 24 Ore)

To Top