Blitz quotidiano
powered by aruba

Sale l’occupazione. Luglio 2016 vs 2015: 266 mila occupati in più (+1,2%)

ROMA – L’occupazione sale nel mese di luglio 2016 rispetto all’anno precedente. Anche se il numero degli occupati è in calo da giugno 2016, rispetto a luglio 2015 si segnano 266mila occupati in più, un aumento annuo dell’1,2%. Il calo tra giugno e luglio 2016 sarebbe dovuto ai lavoratori autonomi, mentre il tasso di accupazione per i dipendenti resta invariato.

Questi i dati dell’Istat che evidenziano come a luglio si riduce la partecipazione al mercato del lavoro, calano cioè occupati e disoccupati, mentre aumentano gli inattivi, le persone che non hanno lavoro e non lo cercano. L’Istat comunica che gli inattivi tra i 15 e i 64 anni aumentano in un mese dello 0,4% (+53 mila), dopo il calo registrato nei quattro mesi precedenti. Rispetto al livello di luglio 2015, comunque, gli inattivi sono 407 mila in meno.

La disoccupazione è calata all’11,4% a luglio, 0,1% punti percentuali in meno rispetto a giugno. Il tasso di disoccupazione giovanile – tra 15 e 24 anni di età – invece, è salito al 39,2%, due punti percentuali in più rispetto a giugno. Il tasso di occupazione ha registrato a luglio un calo di 0,1% punti percentuali, attestandosi al 57,3%.