Blitz quotidiano
powered by aruba

Terna: utile netto viaggia a 595 milioni. Ok al bilancio

ROMA – Terna: utile netto viaggia a 595 milioni. Ok al bilancio. L’assemblea di Terna ha approvato con il 99% dei voti il bilancio 2015, che si chiude con un utile netto pari a 595 milioni di euro (+9,4%, 51 milioni, rispetto al 2014), e il dividendo, pari a 20 centesimi (di cui 7 già pagati in acconto). A Cdp Reti, socio principale con una quota del 29,8%, va quindi un assegno di 119 milioni circa.

La politica dei dividendi di Terna “è conservativa, il che significa che tratteniamo più utili rispetto alla media dei nostri concorrenti, in virtù di una attenzione a utilizzare le risorse generate dall’attività dell’azienda anche per rimborsare il debito”, ha dichiarato l’ad della società elettrica, Matteo Del Fante, rispondendo a un azionista nel corso dell’assemblea.

Dal 2005 a oggi sono 7 i miliardi di risparmi in bolletta generati “attraverso il miglioramento che Terna ha apportato al sistema elettrico italiano con investimenti pari a circa 10 miliardi di euro”, ha invece riferito la presidente della società della rete elettrica, Catia Bastioli, aprendo i lavori dell’assemblea degli azionisti.

L’assemblea ordinaria di Terna, che aveva all’ordine del giorno l’approvazione del bilancio, del dividendo, della relazione sulla remunerazione e del piano di incentivazione di lungo periodo, ha visto presente è il 61,77% del capitale: nessuna variazione sul libro soci rispetto agli aggiornamenti Consob, con Cdp Reti al 29,8% e Norges Bank al 2,014%.


TAG: