Blitz quotidiano
powered by aruba

Venetex, nasce moneta virtuale degli imprenditori veneti

TREVISO – Si chiama Venetex e il suo valore nominale è assunto pari a un euro: è la nuova moneta virtuale degli imprenditori veneti nata per favorire lo scambio di beni e servizi tra le aziende della Regione e affrancarsi dalla crisi. Il nuovo strumento di pagamento ha preso ufficialmente il via oggi, lunedì 18 aprile. Il modello è lo stesso di Sardex, la moneta avviata in Sardegna nel 2010 e oggi già adottato in ben nove regioni italiane.

A dare il via a Venetex è il circuito di 52 imprenditori che aderiscono a Venetwork, rete di aziende regionali già intervenute con propri capitali e competenze a supporto di nove imprese locali e startup e che da oggi è anche partner di Venetex. Lo scopo, è stato spiegato, è di creare un circuito di aziende di varia natura, con sede nella regione, preferibilmente piccole e medie, all’interno del quale lo scambio di beni e servizi è pagato con la moneta virtuale, ossia crediti maturati reciprocamente e che possono essere spesi nella rete degli associati in modo istantaneo e senza circuitazione di denaro.

Oltre ad entrare a far parte di un sistema che consente vie “privilegiate” di business in un ambiente circoscritto e garantito, il metodo ha il vantaggio di evitare il passaggio per soggetti bancari o comunque finanziari nel caso di fabbisogno di liquidità o per il normale pagamento di fatture. “Nel solo mese di dicembre – ha spiegato Gabriele Littera, presidente di Sardex – in Sardegna con Sardex sono stati transati oltre 100 milioni di crediti e sono ormai numerose le aziende che trasformano parte della busta paga dei lavoratori in crediti Sardex, da un lato mantenendo più agevolmente i posti di lavoro, dall’altro incentivando i consumi sul territorio”.

In Veneto la gestione del neonato circuito di moneta locale è stata affidata al 43enne Francesco Fiore, dimessosi dal consiglio di Palazzo Moroni due settimane fa e già candidato sindaco per Padova 2020 alle elezioni amministrative del 2014. “Da subito – ha detto l’amministratore delegato di Venetex, Francesco Fiore – potrebbero esserci 500 mila persone fisiche, legate alle società aderenti, che potrebbero usare Venetex. Questa forma di credito, infine, non può essere accumulato, può soltanto essere speso e nelle altre regioni si è visto come la moneta virtuale circoli 10 volte più velocemente dell’Euro“.