Energia e Risparmio

Eni. Raggiunti accordi con Kazakhstan su rinnovabali e upstream

Logo dell' Eni

Logo dell’ Eni

ROMA – L’amministratore delegato kazako di JSC KazMunayGas (KMG), Sauat Mynbayev, e l’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, hanno firmato giovedi un accordo che rinnova le condizioni per il trasferimento a Eni del 50% dei diritti di sfruttamento del sottosuolo per la ricerca e la produzione di idrocarburi nel blocco di Isatay, situato nelle acque kazake del Mar Caspio

Lo annuncia una nota del gruppo energetico precisando che l’intesa è stata siglata in occasione del Foreign Investor Council (FIC) di Astana e che il blocco, che si stima abbia un notevole potenziale di risorse petrolifere, sarà gestito da una Joint Operating Company paritetica formata da Eni e KMG.

Le operazioni della joint company inizieranno una volta completato il trasferimento del 50% di interesse nella Licenza, previa approvazione della transazione da parte della Repubblica del Kazakhstan.

To Top