Blitz quotidiano
powered by aruba

Presentato a Torino Edison Pulse

Edison Pulse, il premio che assegna 195.000 euro alle start up più innovative

TORINO – Presentato nel capoluogo piemontese il Premio Edison Pulse. Prima tappa del road-show con il quale Edison presenterà in alcune delle principali città italiane il suo premio per start up e gruppi di giovani con idee innovative. In palio 195.000 euro, incubazione e una campagna di comunicazione.

Il 9 febbraio sarà Bologna ad ospitare il road-show.

Torino modello di ricerca e innovazione per l’Italia intera. E’ questo il riconoscimento al capoluogo piemontese di Edison, che oggi ha presentato la terza edizione del suo concorso Edison Pulse – ha riportato l’Ansa.

Edison Pulse è un concorso che punta a selezionare le migliori start up italiane in tre ambiti specifici: efficienza energetica, applicazioni web, Sharing Economy.

Partito il 13 gennaio a Milano, il concorso toccherà poi Bologna, Roma, Napoli e Palermo. I 15 finalisti saranno annunciati il 31 maggio. I vincitori avranno 195mila euro per lanciare la loro start up.

“Non potrebbe esserci un ecosistema più fertile di Torino per presentare Edison Pulse – ha detto l’executive vicepresident Marketing di Edison, Alessandro Zunino – Per noi è fondamentale aprirci all’esterno e vogliamo supportare la creazione di una rete per l’uso intelligente dell’energia”.

Torino è in tal senso un laboratorio-modello. Per questo hanno voluto essere presenti al lancio il sindaco, Piero Fassino, e il presidente dei Giovani Industriali, Marco Gay.

Oltre al premio, spazio oggi anche alla presentazione di alcune tra le più dinamiche start up piemontesi:

3doers, piattaforma online dedicata alla stampa di oggetti 3D in Crowdsourcing che intende aggregare utenti e professionalità diverse per permettere a studenti e designer professionist di stampare il proprio prototipo.

aGrisu, azienda ad alto potenziale tecnologico in ambito ICT che offre uno strumento in grado di fornire in tempo reale indici di qualità dell’ambiente in cui ci si trova.

CherryTrees, piattaforma che converte visualizzazioni di video pubblicitari in donazioni reali verso onlus e no profit.

JoJob, servizio di carpooling aziendale, nato nel 2014 con il fine di declinare un’idea nuova di condivisione dell’automobile, verticalizzato e focalizzato sul tragitto casa ­ lavoro.

LetLife, servizio che ti consente di dare un’anima digitale agli oggetti, così possono dirti tutto di loro: novità, informazioni, scadenze e ricordi.

Midori, che sviluppa sistemi ICT di smart metering per applicazioni industriali tra cui ad esempio alberghi, palestre, negozi e piccole imprese.

PonyZero che si occupa del ritiro e della consegna di qualsiasi materiale direttamente a domicilio: Safen, società di engineering che sviluppa idee innovative nel campo dell’ingegneria meccanica, in particolare per il controllo dei fluidi.

Sherlock, dispositivo antifurto basato sulla tecnologia GPS che permette ai ciclisti di individuare con precisione la propria bicicletta in ogni momento.

WaterView che ha creato un sistema basato su tecnologia SmartRAIN, in grado di misurare l’intensità di precipitazione a partire da un’immagine.

Beond, specializzato nelle padroneggiare e gestire le più aggiornate tecniche di progettazione e simulazione per svolgere analisi di fattibilità o di avamprogetto su concept di veicoli o sottosistemi innovativi.

Infine, ERS Engineering, azienda che propone prodotti e servizi innovativi in ambito energetico per lo sfruttamento della biomassa al fine di determinare notevoli benefici economici, ambientali e forestali.