Blitz quotidiano
powered by aruba

Edison riorganizza il top management: Andrea Prandi pronto a nuove sfide

ROMA – Andrea Prandi, a lungo responsabile della comunicazione per Edison, lascerà entro il 2016 l’azienda in cui ha lavorato con successo per 12 anni. L’addio, specifica una nota di Edison, è avvenuto di comune accordo e “senza strappi”, tanto che Prandi nei prossimi mesi continuerà a lavorare al progetto di innovazione digitale della società. Ecco cosa si legge in un comunicato Edison diffuso per l’occasione:

Andrea Prandi, da 12 anni Direttore Relazioni Esterne e Comunicazione di Edison, alla luce delle nuove strategie e della nuova organizzazione, lascerà entro l’anno, di comune accordo con la Società il suo incarico. Nei prossimi mesi Prandi continuerà a collaborare al progetto di innovazione digitale della società. Andrea Prandi ha iniziato la sua carriera come giornalista con il Resto del Carlino passando poi alla comunicazione societaria con Edelman, dove ha seguito il lancio di Omnitel, ora Vodafone. Successivamente ha coordinato l’attività di comunicazione di Indesit con Vittorio Merloni presidente e Andrea Guerra amministratore delegato. Ha fatto parte dell’Unità di missione governativa per l’Agenda Digitale istituita dalla Presidenza del Consiglio dei ministri. E’ stato presidente della Ferpi e membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Edison.

Dal suo ingresso in azienda a oggi Andrea Prandi ha interpretato e raccontato alcuni momenti di forte trasformazione della Edison, con tre diversi passaggi di azionariato e di management, dando un contributo importante nel cambiamento e nella transizione verso il libero mercato. Il brand Edison è oggi conosciuto ed apprezzato in Italia e all’estero, con un livello di awareness totale vicino al 98% (fonte swg). “Nei dodici anni trascorsi alla Edison e negli ultimi 5 all’interno del Gruppo Edf – dice Prandi – ho potuto lavorare con molti manager, confrontandomi con stili e culture diverse. Da tutti ho cercato di imparare il meglio e sono grato per l’arricchimento culturale oltre che professionale che mi hanno dato. Ci sono stati momenti entusiasmanti, come quello della costruzione del primo rigassificatore offshore di Rovigo o quello più recente di Edison Open for Expo, con centinaia di eventi culturali che hanno reso Edison un partner strategico per Milano.” “Ringrazio Andrea per tutto quello che ha fatto per Edison e per il Gruppo Edf – dice l’Amministratore Delegato di Edison, Marc Benayoun – In questi mesi ho apprezzato la Sua propensione e apertura all’innovazione, in particolare quella digitale, e sono certo che Andrea ci starà vicino anche nei prossimi mesi per offrire il suo contributo di idee e stimoli ai progetti di innovazione e trasformazione digitale che stiamo lanciando.”


TAG: