Energia

Petrolio. Arabia Saudita, possibile estendere tagli produttori Golfo

Centro petrolifero in Arabia Saudita

Centro petrolifero in Arabia Saudita

USA, NEW YORK – I produttori di petrolio del Golfo hanno raggiunto un accordo preliminare che potrebbe estendere oltre giugno i tagli alla produzione per ridurre le scorte in eccesso. Lo ha detto il ministro del Petrolio saudita Khalid Al-Falih, secondo il quale “c’è un accordo iniziale in base al quale saremmo vincolato a estendere, per raggiungere il nostro obiettivo”.

Tuttavia non tutti i produttori che partecipano agli attuali tagli – concordati fra l’Opec e altri produttori fra cui la Russia lo scorso dicembre – sono d’accordo. Il segretario generale del cartello petrolifero Mohammad Barkindo ha spiegato che l’Opec si riunirà il 25 maggio per decidere se prolungare i tagli alla seconda parte dell’anno.

San raffaele

Mohammed Al Rumhy, ministro del Petrolio dell’Oman, ha confermato in un’intervista alla Bloomberg che i Paesi del Consiglio di cooperazione del Golfo si sono accordati per tagliare. Fra i membri dell’Opec, sarebbero d’accordo anche l’Iran e il Venezuela.

To Top