facebook

Vauro su Facebook: “Ora basta, banno fascisti e cogl.. che insultano”

Vauro su Facebook: "Ora basta, banno fascisti e cogl.. che insultano"

Vauro su Facebook: “Ora basta, banno fascisti e cogl.. che insultano”

ROMA – Il vignettista Vauro annuncia via Facebook il cambio di linea social. Stanco di quelli che definisce “manipolo di frustrati e coglioni da tastiera” e “fascisti e insultatori di professione” ha annunciato che da ora in avanti verrà oscurato e bannato chiunque pubblicherà commenti offensivi sulla sua pagina Facebook.

Gli “insultatori di Vauro” in realtà non sono pochi. Anzi. Il vignettista è infatti spesso urticante e generalmente divisivo. Solo alcuni mesi fa, in occasione della morte di Gianroberto Casaleggio, furono per esempio molti simpatizzanti M5s a insultarlo per una vignetta in cui Beppe Grillo veniva disegnato come un burattino privo del suo burattinaio.

Fino ad oggi Vauro non ha censurato nessun commento. Da ora, annuncia il vignettista con un post che rimanda al suo blog, si cambia:

“La mia pagina Facebook – scrive Vauro – è a disposizione di tutti, le critiche argomentate sono utili e ben accette. Ma anche per rispetto degli utenti civili non è più tollerabile che sia trasformata in un ricettacolo di insulti, e idiozie varie da un manipolo di frustrati e coglioni da tastiera. Il solo leggere i loro post abbassa la stima nel genere umano e provoca desolazione. Quindi da oggi in poi fascisti, insultatori di professione, fanatici di qualsiasi tipo, poveri repressi in cerca di sfogo verranno bannati. Spero di far cosa gradita a chi cerca qui un po’ di divertimento e stimoli per dibattiti interessanti”.

To Top