Blitz quotidiano
powered by aruba

2 giugno, Maria Elena Boschi col fratello Pier Francesco FOTO

ROMA – Con un giorno di anticipo sono cominciati i festeggiamenti per la Festa della Repubblica: mercoledì 1, il presidente Sergio Mattarella ha aperto le porte per un ricevimento al Quirinale con politici, sportivi e vip vari. Il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi si è presentata con il fratello Pier Francesco Boschi e l’Ansa ha immortalato il loro arrivo.

La Boschi, a proposito del 2 giugno ha parlato del significato della festa per le donne italiane: “Oggi è la Festa della Repubblica, la Festa di tutti. Mi piace pensare che per le donne italiane questa Festa abbia, però, un significato ancora più profondo, che la sentiamo ancora di più la ‘nostra’ Festa”.

Il ministro per le Riforme ha scritto sul Sole 24 Ore aggiungendo: “Le donne, come l’Italia intera, ebbero bisogno di scrivere la pagina fondamentale della Resistenza, per ritrovare la libertà, per passare da ‘patriote invisibili’ a protagoniste della scena nazionale”, sottolinea.

Le ‘madri costituenti’, ricorda, furono “solo 21 su un totale di 556 deputati. Poche, ma decisive. Perché senza questa presenza non sarebbero stati scritti nella Costituzione, o non avrebbero avuto la stessa forza, i principi di parità che sono stati alla base della trasformazione non solo delle leggi, ma della vita, della cultura e del modo di essere degli italiani”. “Non ha torto chi ha definito quella delle donne l’unica rivoluzione vincente del secolo scorso. Ma ogni donna lo sa, lo vive quotidianamente sulla propria pelle: il cammino non è affatto concluso”: “troppi ambiti continuano ad essere pensati da uomini per uomini. Ma sappiamo – conclude Boschi – che da quel 2 giugno 1946 le donne anche in Italia partecipano e contano nelle scelte fondamentali per il nostro Paese”.

Immagine 1 di 9
  • Maria Elena Boschi col fratello Pier Francesco1
  • Boschi e il fratello Per Francesco
Immagine 1 di 9