Blitz quotidiano
powered by aruba

Aerei, sporcizia e batteri: posti e cose da evitare in volo

ROMA – Sui tavolini più di 2mila batteri ogni 6 centimetri quadri, nelle tasche dei sedili c’è di tutto, un bagno ogni 50 persone, per non parlare delle riviste che trovate a bordo… Insomma, per quanto le compagnie cerchino di mantenere gli aerei puliti, ci sono punti sporchi per cui non c’è soluzione. Secondo lo studio condotto dai microbiologi della “Travel Math” i tavolini sono zeppi di batteri, con una media di 2.155 unità per pollice quadrato, confermata su quattro diversi voli. In confronto sono pochi i 265 trovati sulla maniglia dello scarico in bagno.

Secondo la lista della “Philadelphia Drexel University”, dipartimento Medicina, i germi sono innanzitutto nei bagni: “Con un solo bagno per ogni 50 passeggeri, si crea terreno fertilissimo per batteri tipo Escherichia coli. Suggeriamo di non toccare nulla, in bagno, con le mani . Copritele di carta igienica, in mancanza di guanti”.

Come scrive Benjamin Zhang per Business Insider poi:

L’altra zona da evitare sono le tasche del sedile davanti: «La gente lì dentro ci mette ogni tipo di oggetto infestato dai germi, dai pannolini ai fazzoletti usati». I germi possono sopravvivere anche una settimana, il che ci porta alla terza cosa da evitare assolutamente: la rivista dell’aereo. Sta lì per settimane, viene cambiata una volta al mese, quando arriva il nuovo numero, e chissà quante mani l’hanno toccata e cosa ci hanno fatto. Meglio portarsi da leggere da casa.

Immagine 1 di 3
  • Aerei, sporcizia e batteri: posti e cose da evitare in voloAerei, sporcizia e batteri: posti e cose da evitare in volo
  • Aerei, sporcizia e batteri: posti e cose da evitare in volo
  • Aerei, sporcizia e batteri: posti e cose da evitare in volo
Immagine 1 di 3

TAG: