foto notizie

Alba Dorata Italia, assemblea costituente: raccolta firme per le elezioni

ROMA – Alba Dorata Italia sta nascendo ufficialmente: il 21 dicembre a Roma c’è l’assemblea costituente del partito di estrema destra che si ispira (almeno nel nome) ai neonazisti greci. Anche se loro dicono, nel volantino di presentazione del movimento a Milano, “di non avere collegamento con il partito greco”, ma di essere solo “una federazione dei nazionalisti italiani”.

Sul sito di Alba Dorata Italia c’è il programma e ci sono già le prime battaglie annunciate dal movimento: primo obiettivo, quello di raccogliere le firme per presentarsi alle elezioni politiche. E c’è la prima polemica con i partiti tradizionali: infatti proprio pochi giorni fa è stata abbassata a 60mila la soglia delle firme da raccogliere per presentare una propria lista (soglia che era a 120 mila). Ebbene, Alba Dorata dice che, “in spregio al ripiego anticostituzionale”, raccoglierà comunque 120mila firme. La foto utilizzata è quella della maschera di V per Vendetta.

Altro obiettivo, Mario Monti, “peggio di un clandestino” viene definito sul sito: “Visto ed appurato il manifesto alto tradimento nei confronti della Patria da parte di tutti quei soggetti che hanno appoggiato e stanno appoggiando il proconsole della B.C.E non eletto Mario Monti, Alba Dorata legifererà affinchè ad essi ed ai membri del governo in carica venga consegnato degli organi di polizia un regolare “foglio di via” alla stregua dei clandestini. Alba Dorata sottolinea che paradossalmente un immigrato clandestino ha molto più diritto di rimanere sul nostro Suolo patrio rispetto a coloro che si sono macchiati di alto tradimento verso i popoli che compongono la Nazione italiana”.

Il sito continua così e preoccupa non poco altre formazioni politiche. Ad esempio afferma Emanuele Fiano, presidente forum Sicurezza e Difesa del Partito Democratico, si dimostra alquanto preoccupato e chiede l’intervento dello Stato: ”Il movimento, che si presenta annunciando la ‘necessita’ di una pulizia radicale di tutti i rifiuti tossici della societa” e di voler salvare le cose giuste che ha fatto Mussolini, ha pubblicato sul suo sito immagini vergognose di politici italiani, segnalato con la stella di David in fronte, altre in cui si minimizza l’orrore della Shoah, insulti per i presidente della Regione Puglia Vendola in quanto omosessuale o contro Lucio Dalla per le stesse ragioni. Ci auguriamo che il ministro dell’Interno Cancellieri e la magistratura vogliano impedire ai sensi della legge Mancino e della Costituzione che domani a Roma si svolga l’ennesimo oltraggio alla memoria della nostra Repubblica antifascista nata dalla Resistenza e alla democrazia”.

Il manifesto di Alba Dorata Italia

To Top