Blitz quotidiano
powered by aruba

Arabia Saudita, esercitazioni forze speciali: mitra, bombe..

RYAD – Queste immagini sembrano provenire dal set di un film d’azione. In realtà si tratta di un’esercitazione militare compiuta dalle forze di sicurezza dell’Arabia Saudita. A pubblicare le foto scattate nel deserto ad ovest di Ryad è la Reuters: uno degli scatti mostra due uomini armati di passamontagna e pistole. I due saltano sulle auto della polizia in movimento.

Un’altra istantanea mostra una grande esplosione sullo sfondo con una serie di Jeep militari che passano accanto. In un’altra, degli agenti si calano con una fune da un elicottero, in un’latra ancora, un membro delle forze di sicurezza ha un mattone sulla testa che viene rotto con una picconata.

Il regno saudita è il primo esportatore di petrolio al mondo. In queste settimane sta combattendo contro la minoranza sciita presente nel paese, sostenuta in questo caso dallo Stato Islamico dell’Isis che, pur vedendo gli sciiti come eretici, in questo caso li fomenta con l’obbiettivo di rovesciare la dinastia al potere. Lo scorso 3 aprile, un gruppo affiliato all’Isis ha rivendicato un attentato compiuto davanti alla stazione di polizia nella città di al-Dalam (100 km a sudest di Riad), dove due bombe sono esplose causando l’incendio di tre auto della polizia ma nessun ferito.

Un comunicato dell’organizzazione, chiamata Wilayat Najd (Provincia di Najd, sottintendendo dello Stato Islamico) ha rivendicato l’attentato. Un portavoce della polizia, citato dal sito Almowaten, ha detto che le indagini sull’attacco sono ancora in corso. Ci sono stati diversi attentati compiuti da affiliati all’Isis in Arabia Saudita nell’ultimo anno. Wilayat Najd è il gruppo più noto ed attivo: in maggio e giugno ha rivendicato due attentati contro moschee sciite nell’est del Paese ed uno in Kuwait, che hanno causato 53 morti.

Immagine 1 di 4
  • Arabia Saudita, esercitazioni forze specialiArabia Saudita, esercitazioni forze speciali
Immagine 1 di 4

 


PER SAPERNE DI PIU'