Blitz quotidiano
powered by aruba

Bergamo: marò e Mike Bongiorno in locandina centro sociale

Un centro sociale di Bergamo prende di mira i due fucilieri e il defunto presentatore grazie a un fotomontaggio

BERGAMO – Bergamo: marò e Mike Bongiorno in locandina centro sociale. Nella locandina della festa ci sono i due marò che sostengono Mike Bongiorno. Il centro sociale Pacì Paciana di Bergamo prende di mira i due fucilieri e il defunto presentatore grazie a un fotomontaggio della locandina del celebre film anni ’80 “Week end col morto”. Ma la scelta stilistica non è piaciuta perché la locandina campeggia su Facebook nella pagina (pubblica) della festa-evento in programma sabato 30 gennaio. Il Giornale, ad esempio, stigmatizza la cosa:

È l’invito che campeggia sulla pagina Facebook del Centro Sociale Pacì Paciana di Bergamo. La locandina si rifà al celebre film Weekend col morto, soltanto che al posto dei veri protagonisti ci sono Massimiliano Latorre e Salvatore Girone che sorreggono il defunto Mike Bongiorno. La connessione tra i soggetti è priva di logica, l’immagine invece trasuda di cattivo gusto. È la solita violenza (verbale o fisica) dei centri sociali. La consueta “democrazia” a senso unico che condanna e critica tutto quello che sta dalla parte opposta. E non importa se si tratti un personaggio dello spettacolo defunto o di due italiani che da tre anni e mezzo aspettano invano l’inizio di un processo giusto. La loro è la libertà di oltraggiare. E non è un caso se, sempre sulla stessa pagina Facebook, il centro sociale si scagli contro Matteo Salvini minacciandolo nero su bianco: “Domani a Milano (alle 18.00 piazzale Pagano) tu e la Le Pen in gita riceverete lo stesso trattamento”. Ovvero? Insulti, uova e bombe carta.


PER SAPERNE DI PIU'