Blitz quotidiano
powered by aruba

Bocia, ultrà Atalanta assomiglia al volto di Cristo FOTO

BERGAMO – Il volto del Cristo in croce nella chiesa di San Giovanni XXIII, nell’omonimo nuovo ospedale di Bergamo, è quello di Claudio Galimberti detto il ‘Bocia’, leader della Curva Nord dell’Atalanta e ora in sorveglianza speciale.

Il capo ultrà svetta nell’immagine di Gesù creata da Andrea Mastrovito, 37 anni, di Bergamo, l’artista autore di una abside iper moderna costruita su vetrate colorate e a più livelli, con immagini floreali che sembrano stringersi, senza mai toccarlo, attorno al Cristo in croce. La chiesa era stata aperta a giugno 2014. L’artista Mastrovito – come scrive il Corriere della Sera che oggi riporta la notizia – non ha mai fatto mistero della sua fede atalantina, della sua devozione alla Curva Nord: tra gli spalti lo chiamano infatti Giotto.

“Io voglio bene a Claudio – afferma Mastrovito – ma no comment…Cristo c’è da più di duemila anni e io credo sia bello avere opere d’arte sotto gli occhi di tutti, ognuno la pensi come vuole: lasciate che la leggenda circoli”.

Claudio “Bocia” Galimberti, leader storico degli Ultras dell’Atalanta ha ricevuto in tutto cinque Daspo. In questo mese si è visto recapitare dai giudici di Bergamo un provvedimento di sorveglianza speciale della durata di 18 mesi. E così la curva dell’Atalanta è rimasta nuovamente senza il suo condottiero. Striscioni di vicinanza sono stati esposti da tutte le curve legate all’Atalanta, o più comunemente unite dal rifiuto del senso di restrizione della libertà personale.

 

Immagine 1 di 5
  • Atalanta assomiglia al volto di CristoAnsa
  • Ansa
  • Il volto del Cristo in croce nella chiesa di San Giovanni XXIII (foto Ansa)
Immagine 1 di 5