Blitz quotidiano
powered by aruba

Bombing in picchiata del nibbio reale: bimbi terrorizzati e feriti

LONDRA – Bombing in picchiata del nibbio reale: scendono velocissimi lasciando i bambini terrorizzati e in alcuni casi feriti. Accade nel villaggio di Stokenchurch in Inghilterra, dove negli ultimi anni c’è stato un boom dei rapaci. Ammassati come aerei in un circuito di attesa di Heathrow, volteggiano pigramente nel cielo, hanno un’apertura alare di un metro e mezzo, fischiettando un’inquietante melodia.

In un primo momento se ne vede uno, due, una mezza dozzina, e poi, sulla strada del Chris Cafe, in Studley Green, appena fuori Stokenchurch, c’è una grande nuvola di due dozzine di uccelli color rosso scuro. Ogni giorno, alle 2 del pomeriggio, i lavoranti del caffè nutrono i nibbi reali nel parcheggio con “pancetta, salsicce, patatine fritte e mai fagioli”, afferma Ryan Selwood.

Il nibbio reale fa parte della famiglia Accipitridi, che comprende anche altri rapaci diurni come le aquile e falchi, vola con una straordinaria agilità, spesso aprendo e ruotando la coda, che gli è valsa il nome volgare inglese di “red kite” ossia “aquilone rosso”. A Stokenchurch, uno dopo l’altro scendono per prendere con gli artigli la pancetta e poi svettano nuovamente verso il cielo.

Il problema, tuttavia, è che non cercano solo la pancetta del Chris Cafe. Ava Edgar-Francis, 3 anni, di Stokenchurch, era a una festa di compleanno quando un nibbio è arrivato in picchiata e ha beccato un pasticcino che la bambina teneva in mano. Quando ha afferrato il dolcetto, il rapace con gli artigli le ha graffiato la testa.

“E’ stato orrendo – lei era sconvolta”, ha detto la madre di Ava, Debbie Francis. “E’ piombato sulla bambina che aveva due segni degli artigli sulla parte posteriore della testa. Ora, prima di uscire, Ava controlla per vedere se in cielo ci sono uccelli. Dovrebbero essere abbattuti”.
Ma ci sono poche possibilità che questo accada. Il nibbio reale è una specie protetta, il che significa che chiunque uccida gli uccelli rischia fino a sei mesi di carcere.

Nessuno può negare la bellezza di questi rapaci (nome latino Milvus Milvus), tra i più belli ed eleganti presenti in Europa: lunghe ali, coda sporgente più stretta alla base e forcuta, che negli anni Cinquanta ha rischiato di estinguersi, ma è difficile ignorare il fatto che l’equilibrio naturale è stato artificialmente spostato a loro favore. Le lobby ambientaliste hanno contribuito a una serie di conseguenze indesiderate, di cui gli abitanti di Stokenchurch sono le vittime.

Nella zona sono all’ordine del giorno, episodi di red kite che ghermiscono salsicce grigliate e afferrano barrette di cioccolato, pungendo le mani delle persone. Nel Chris Cafe, un guardiacaccia che non vuole essere nominato, ha detto che nella vicina Watlington, un nibbio ha strappato un panino dalla figlia 15enne, graffiandole la mano.

Due settimane fa, in un orto di Stokenchurch, Brenda Kerr, 70 anni, è stata attaccata da un “aquilone rosso” mentre era alla ricerca di un gomitolo di lana in una scatola. Mentre teneva il coperchio nella mano, il nibbio reale è sceso in picchiata. “E’ stato come essere colpiti con una barra di metallo”, dice. Mi ha beccato le dita e lasciato un segno dell’artiglio”.

“Un amico mi ha detto che mentre sua moglie era in giardino un nibbio ha lasciato cadere una carcassa di pollo sulla sua testa. A un’altra amica hanno preso due pezzi di carne dal barbecue. Ora sto attenta a mangiare all’aperto e non nutro il gatto all’esterno”.

Il nibbio reale solitamente si nutre di piccoli mammiferi, uccelli, anche pesci e carogne. Il notevole aumento del numero dei rapaci è un fenomeno recente. Oggi ci sono circa 1.800 coppie nidificanti in Gran Bretagna, circa la metà in Galles, il resto in Inghilterra e Scozia.
Il boom della specie è sintomatico del movimento “Rewilding”, ossia reintrodurre la fauna selvaggia, specie perdute o pressocché estinte per ricostruire l’ecosistema naturale. Ma il problema- che gli abitanti del villaggio di Stokenchurch conoscono bene – è che non viene preso in considerazione l’attuale ecosistema, sviluppatosi in assenza di questi animali. L’ambiente in cui queste creature una volta prosperavano ora è molto cambiato e molto più urbanizzato.

Si stima che le 40.000 coppie di sparvieri protette nel paese, all’anno superino le 2.166 tonnellate di uccelli selvatici ossia l’equivalente di 88,2 milioni di passeri. Anche i gabbiani rimangono protetti, il che contribuisce al loro aumento e alle diffuse lamentele sui loro attacchi. In un incidente, dei gabbiani a Honiton, Devon, hanno ucciso un cucciolo di Chihuahua che stava giocando in un giardino.

Rewilding è una sciocchezza”, dice Robin Page, un agricoltore, scrittore e esperto del Cambridgeshire. “Mi piacciono i nibbi reali, ma solo uno o due. Per mantenere la popolazione in equilibrio, si dovrebbe decidere su un certo numero e poi smantellare i loro nidi”.

“Gli ambientalisti sono tranquilli su questo argomento. Si tratta di una forma di correttezza politica. Parlano del successo del ritorno del nibbio reale ma non dicono che uccide lepri e allodole. La risposta è il loro controllo”.

Ma finché il nibbio reale rimane una specie protetta, gli abitanti e i cani (spesso anche loro vengono attaccati) di Stokenchurch sono costretti a rimanere in guardia quando scende in picchiata con gli artigli pronti.

Immagine 1 di 4
  • Bombing in picchiata del nibbio reale: bimbi terrorizzati e feriti04
Immagine 1 di 4