foto notizie

Brendan Marrocco, il soldato Usa cui hanno trapiantato due braccia

NEW YORK – Le braccia e le gambe le aveva perse in guerra. Ora almeno le braccia può tornare a muoverle. Tutto graze a  un rarissimo doppio trapianto di braccia eseguito al Johns Hopkins medical center di Baltimore: l’intervento è stato condotto su un giovane soldato Usa, Brendan Marrocco, 26 anni, che aveva perso tutti e quattro gli arti durante la guerra in Iraq e Afghanistan.

Marrocco è il primo membro delle Forze Armate americane  e solo il settimo paziente negli Stati Uniti ad essere stato sottoposto a impianto doppio delle braccia.   L’operazione è stata condotta da un team di specialisti guidati da Andrew Lee, direttore di chirurgia della ricostruzione, lo scorso 18 dicembre. La complessa procedura  durata ore ha richiesto il collegamento sotto le lenti di un microscopio di muscoli, vene, capillari, tendini del donatore di braccia a Marrocco.

Il giovane aveva perso gli arti nella Pasqua del 2009 quando il veicolo militare che stava guidando è stato fatto esplodere da bombe nemiche.   ”Brendan sta bene – ha detto il padre ai media Usa – oramai e’ passato poco piu’ di un mese”. Ma per vedere se il soldato riuscira’ ad usare le braccia ci vorra’ tempo e’ riabilitazione. Lo stesso chirurgo, Lee, ha spiegato che i risultati ottenuti precedenza sono stati ”generalmente buoni”, ma le nuove braccia non funzionano al 100%. I pazienti tuttavia riescono ad usarle per legarsi i lacci delle scarpe, pettinarsi e realizzare altri gesti.

Brendan Marrocco, su di lui trapianto di due braccia

To Top