foto notizie

Carnevale Rio de Janeiro: virus Zika non ferma la festa FOTO

RIO DE JANEIRO – Carnevale Rio de Janeiro, le foto: il virus Zika non ferma la festa e le notti di sfilate e balli. Le scuole di Samba si sono esibite e sfidate lungo le vie della città. il Carnevale di Rio è considerato uno dei più famosi in Brasile e in tutto il mondo. E’ stato il primo e il più famoso dei Carnevali brasiliani. Le sue origini risalgono agli anni trenta del XIX secolo, quando la borghesia cittadina importò dall’Europa la moda di tenere balli e feste mascherate, molto in voga a Parigi. Le Scuole di Samba lavorano tutto l’anno in preparazione del Carnevale.

Le parate durano quattro notti, e fanno parte di una competizione ufficiale suddivisa in sette divisioni alla fine delle quali una scuola verrà dichiarata vincitrice dell’anno. E intanto il paese è alle prese con l’emergenza  Zika, che non sembra avere danneggiato la tradizione. Particolarmente apprezzato un blocco che ha utilizzato una musica del Mozambico, la marrabenta. Il comune calcola che questa sera, nelle strade del centro di Rio ci saranno circa 1,5 milioni di persone.

Il carnevale si celebra 40 giorni prima di Pasqua e festeggia l’inizio della Quaresima. Il Brasile è una nazione a maggioranza cattolica, per cui l’astinenza quaresimale è molto sentita. Il Carnevale rappresenta un “addio” ai piaceri della carne, in vista dei prossimi 40 giorni, presenta alcune variazioni con la controparte europea e si differenzia nel territorio brasiliano. Il Carnevale brasiliano viene celebrato in modo diverso nelle varie regioni del paese: a Rio è considerato uno dei più famosi in Brasile e in tutto il mondo per via della magnificenza e della ricchezza dei festeggiamenti. Prima del riconoscimento ufficiale da parte del governo della festa del carnevale come una “espressione di cultura”, i brasiliani erano soliti scatenare sommosse in occasione della festa.

2x1000 PD

Rio de Janeiro è stato il primo e il più famoso dei Carnevali brasiliani. Le sue origini risalgono agli anni trenta del XIX secolo, quando la borghesia cittadina importò dall’Europa la moda di tenere balli e feste mascherate, molto in voga a Parigi. Le foto pubblicate dall’Ansa.

 

 

To Top