Blitz quotidiano
powered by aruba

Lindbergh, il casco all’asta per 82mila euro 90 anni dopo la traversata atlantica

PARIGI – A distanza di quasi 90 anni, verrà messo in vendita in un’asta a Parigi il casco da pilota di Charles Lindbergh, il pioniere dell’aviazione che compì la prima traversata area solitaria senza scalo nell’Oceano Atlantico. Lindbergh divenne una celebrità mondiale dopo aver completato con successo nel maggio 1927, il viaggio non stop tra New York e Parigi nel monoplano “Spirit of St.Louis”.

Dopo essere stato accolto da una folla enorme in Francia per celebrare la straordinaria impresa – aveva volato per 33 ore e 30 minuti e 5860 chilometri – il pilota, allora 25enne, eseguì un giro acrobatico per festeggiare e perse il casco in pelle di pecora. 
Si ritiene, scrive il Daily Mail, che sia caduto poiché Lindbergh, prima del volo, aveva tolto le borchie che lo mantenevano fissato. Il pilota, infatti, era ossessionato dal fatto di ridurre il peso a bordo del velivolo, al punto che volò senza paracadute e radio trasmittente.
Il casco in pelle fu ritrovato da una donna due giorni dopo nell’orto di una proprietà nel sobborgo parigino di Le Bourget: si rese immediatamente conto che apparteneva al giovane americano e quindi decise di conservarlo come un ricordo. Da allora, questo cimelio è appartenuto alla famiglia della donna che lo trovò. Il casco ora, il prossimo 16 novembre verrà messo all’asta dalla Drouot Estimation a Parigi al prezzo di 82.500 euro circa.
Nicolas Conreur, della Drouot Estimation, ha detto: “Questo è un pezzo eccezionale, di grande importanza storica, essendo ricomparso dopo quasi 90 anni. Lavoro in questa casa d’asta da 30 anni, recentemente abbiamo venduto la collezione del grande aviatore francese Louis Blériot ma non c’era nulla di così importante o personale come questo casco”.
Altri caschi di Lindbergh sono in mostra al National Air and Space Museum a Washington ma si tratta di quelli usati dopo il famoso volo. Tutto, però, lascia pensare che anche questo tornerà negli Stati Uniti. Il famoso casco, nel corso dei decenni successivi al 1927, è stato mostrato pubblicamente solo una volta quando, nel 1969, nel corso di un documentario televisivo francese sulla storica impresa, fu autenticato da esperti.
Lindbergh passò dall’anonimato come aviatore nel servizio postale degli Stati Uniti – non aveva mai sorvolato l’acqua – allo star system internazionale quando effettuò il volo nell’aereo Spirit of St.Louis, progettato in collaborazione con l’ingegnere Donad Hall.  In quell’occasione gli fu consegnato il premio Orteig di 25.000 dollari indetto nel 1919 dal famoso imprenditore e proprietario di el, Raymond Orteig. Lindbergh fu il primo vincitore dopo una serie di tentativi infruttuosi di altri piloti. Sei uomini, infatti, persero la vita in tre diversi incidenti aerei prima che, nel 1927, trionfasse Lindbergh, considerato ancora oggi negli Usa un eroe nazionale.
Immagine 1 di 7
  • prima traversata atlantica in solitaria2
Immagine 1 di 7

PER SAPERNE DI PIU'