Blitz quotidiano
powered by aruba

Corsetto per 7 anni e 25 interventi: “Sono quasi perfetta”

CARACAS – Per sette anni ha indossato un corsetto vittoriano, 23 ore al giorno, per ottenere un giro vita di 50 cm e si è sottoposta a 25 interventi chirurgici (di cui 4 per ingrandire il seno, 2 lavoretti al naso, diversi interventi di gluteoplastica, un bypass gastrico e tutti i denti rimossi e sostituiti). Aleira Avendano, modella venezuelana di 26 anni, ha detto al Daily Mail che le manca poco per raggiungere la perfezione fisica e sostiene che per sentirsi “veramente belle” tutte le donne dovrebbero seguire il suo esempio. Ma non è ancora finita: orgogliosa di sfoggiare i suoi due seni enormi e un voluminoso fondoschiena, Aleira ha detto che presto tornerà di nuovo dal chirurgo.  “Non sono preoccupata di andare sotto i ferri, farò tutti gli interventi necessari per stare bene con me stessa, il mio corpo. Voglio essere la donna più della Terra”.

Aleira sta inseguendo un sogno: diventare famosa in tutto il mondo. Su Instagram è seguita da quasi mezzo milione di persone. Sul social network condivide le immagini del suo quotidiano, soprattutto quelle del seno che date le dimensioni sembrano quelle di un fumetto. “I miei followers sono molto importanti”, afferma Aleira e spiega che il suo fidanzato non è geloso della continua attenzione degli ammiratori on line”. “Voglio ottenere il maggior numero di follower possibile, il mondo ha bisogno di vedere il mio corpo”. Ma non mancano anche commenti poco gentili:”Sei orribile!” si legge in calce a un suo video.

La modella ha ingrandito per la prima volta il seno a 19 anni, poi è passata agli interventi al naso, al bypass gastrico, all’allungamento del collo, liposuzione, protesi dentali per un sorriso perfetto, protesi ai glutei, un lifting sulla fronte per sollevare le sopracciglia. Il corsetto vittoriano ha tuttavia lasciato delle cicatrici sul corpo della giovane donna e alcune costole sono state schiacciate verso l’interno. Il danno non è una sorpresa, per la dott. Lilia Hernandez di Città del Messico: “Un bustino stretto può avere effetti disastrosi sugli organi interni”, ha detto al MailOnline. “Limita la respirazione, provoca problemi di digestione, può causare calcoli biliari e, in casi estremi, anche spostare il fegato”.

Nonostante questi commenti, Aleira non si scoraggia: “Il corpo a clessidra è l’immagine della donna perfetta ed io l’ho quasi raggiunta ma ci sto ancora lavorando”. Per gli standard del Venezuela, Aleira era abbastanza grande quando ha fatto il primo intervento di chirurgia plastica. Nel paese sudamericano, che vanta le donne più belle del pianeta – ha vinto il concorso Miss Mondo più di qualsiasi altra nazione – è normale regalare un intervento al seno alle ragazze che compiono 15 anni. Si stima che due terzi delle donne venezuelane, di età compresa tra i 18 ei 35 anni, abbiano effettuato un’operazione per ingrandire il seno, mentre un altro 20% è intervenuta sui glutei con iniezioni di acido jaluronico per aumentane il volume e correggere eventuali inestetismi.

Immagine 1 di 11
  • vCorsetto per 7 anni e 25 interventi: "Sono quasi perfetta"09
Immagine 1 di 11