Blitz quotidiano
powered by aruba

Elena Vesnina, da PlayBoy alla semifinale di Wimbledon contro Serena Williams

LONDRA – Elena Vesnina è la tennista russa del “miracolo” a Wimbledon. La bella russa, 29 anni e numero 50 della classifica mondiale del tennis Atp, è passata dalla copertina di Playboy a sfidare la campionessa Serena Williams in semifinale a Wimbledon, prestigioso torneo di tennis in Gran Bretagna. Già quattro anni fa, proprio a Wimbledon, la russa Vesnina ha battuto Venus Williams sorprendendo il pubblico e ora torna carica e il match promette di essere avvincente.

Il Daily Mail scrive che nel marzo 2014 la tennista russa aveva lasciato tutti a bocca aperta apparendo molto sensuale nelle foto scattate per Playboy, che le aveva accompagnate con l’ammiccante didascalia: “Non la vedrete mai in campo vestita così”. Corsetti neri, trasparenze di pizzo, bikini in piscina: scatti davvero provocanti che ne hanno messo in luce tutta la sensualità. Scatti che ha deciso di fare nonostante il padre e allenatore Sergey Vesnina non avrebbe di certo apprezzato:

“Mio padre? Diventerà matto quando le vedrà”.

Nata a Lvov, in Ucraina, il 1° agosto 1986 la tennista Elena Vesnina arriva alla scuola di Sochi in Russia a 7 anni, dove il padre Sergey le fa da allenatore. Insieme a lei anche Maria Sharapova, le due si allenano e studiano. La Sharapova diventa una campionessa mondiale, mentre Elena non riesce a scalare la classifica. Fino a quando non ha battuto la slovacca Dominika Cibulkova, 19° nel rank mondiale, e ora si prepara al match della vita con la Williams.

Secondo i suoi amici, il successo di Elena sarebbe legato anche alla sua felicità fuori dal campo. Lo scorso novembre a Mosca ha sposato Pavel Tabuntsov e da allora si dice molto felice. Testimone di nozze la compagna di doppio e amica storica Ekaterina Makarova, con cui ha vinto nel 2013 i French Open e nel 2014 gli Us Open. Nel 2016 invece ha vinto per la prima volta il misto doppio con Bruno Soares agli Australian Open.

Per la bella Elena Vesnina dunque il match di Wimbledon rappresenta il primo grande successo nei match da sola e per lei sfidare Serena Williams è la “semifinale da sogno”, come ha detto al Daily Mail:

“Penso che non ci sia cosa migliore che giocare contro Serena in una semifinale nel campo centrale di Wimbledon. E’ qualcosa di speciale. Io ammiro Serena da sempre, la guardo da sempre, lei è la numero 1 al mondo. Rispetto sia Serena che Venus, quello che loro hanno fatto per questo sport è incredibile. Sarà una grande sfida per me, ma spero di riuscire ad affrontarla al meglio”.

Questi anni non sono stati facili per la tennista, partita nelle top 30 e poi ritrovatasi nelle top 100, per risalire ora verso la 50° posizione:

“E’ stato un anno davvero difficile per me. Ero arrivata nelle top 100 e non è stato facile, se devo essere onesta, perché prima ero nelle top 30 e in un attimo mi sono ritrovata alla posizione 120 o simili. Ora sono davvero felice di essere riuscita a risollevarmi, penso che i tempi di difficoltà capitino ad ogni singolo giocatore, ma ti rendono migliore e più forte”.

(Foto Facebook e Instagram)

Immagine 1 di 15
  • Elena Vesnina, da PlayBoy alla semifinale di Wimbledon contro Serena Williams
Immagine 1 di 15

PER SAPERNE DI PIU'