foto notizie

Facebook censura Nettuno. Ira degli utenti. Costretto alle scuse FOTO

Facebook censura Nettuno. Ira degli utenti. Costretto alle scuse FOTO

Facebook censura Nettuno. Ira degli utenti. Costretto alle scuse FOTO

BOLOGNA – Facebook censura il Nettuno nudo di Bologna. Ma dopo le polemiche si scusa. A finire nel mirino degli internauti è stata nei giorni scorsi una foto della statua del dio greco-romano che svetta nell’omonima fontana nel centro di Bologna, accanto a piazza Maggiore.

Il social network ha censurato la foto postata da Elisa Barbari parlando di contenuto “sessualmente esplicito” che “”viola le linee guida sulla pubblicità in quanto presenta un contenuto esplicitamente sessuale che mostra eccessivamente il corpo o si concentra su parti del corpo senza che sia necessario”. Ma gli utenti non l’hanno presa bene.

La scrittrice ha lanciato la campagna “Sì Nettuno, No censura”, invitando “in segno di protesta” ad adottare “l’ormai famosa foto ‘incriminata’ del Gigante” scolpito nel 1566 dal fiammingo Jean de Boulogne, detto il Giambologna, come immagine di copertina su Facebook.

Alla fine Facebook è dovuto correre ai ripari e ha chiesto scusa. In una nota ha spiegato: “Il nostro team processa milioni di immagini pubblicitarie ogni settimana e in alcuni casi proibiamo per sbaglio degli annunci. Questa immagine non viola le nostre norme pubblicitarie. Ci scusiamo per l’errore e abbiamo fatto sapere all’inserzionista che stiamo approvando il loro annuncio”.

 

To Top