foto notizie

Federico Rappazzo, il ragazzo che ha abbracciato il bambino in piazza San Carlo FOTO

TORINO – Lo ha avvolto in un abbraccio e lo ha difeso dalla folla impazzita. Federico Rappazzo ha così aiutato il piccolo Kelvin, schiacciato dalla folla a piazza San Carlo. “Non penso di aver fatto nulla di eccezionale – ha raccontato Federico, soldato che studia da infermiere -. Ho notato un bambino che soffriva e gli ho dato una mano. Con me c’erano altre persone, non ero solo. La cosa più importante e urgente era portarlo in ospedale. Ho cercato di farlo in sicurezza. Ora spero che tutto vada bene”. Kelvin è ancora ricoverato in terapia intensiva al Regina Margherita ma migliora di ora in ora. E intanto la foto del soldato che abbraccia il piccolo Kelvin ha già fatto il giro del mondo.

Ad estrarre Kelvin dalla folla un altro eroe: Mohammad Guyele, 20 anni, bodyguard, che si è fatto largo a spintoni fino a strappare il bambino dal groviglio di gambe e corpi in cui era sommerso. Lo ha adagiato in un parcheggio poco distante. Ed è lì che Federico lo ha notato. “Mi sono avvicinato per capire le sue condizioni, e quando mi sono accorto che piangeva, quasi mi sono rassicurato: riusciva a respirare – racconta ancora Federico – Subito dopo ho cercato di portarlo ad un’ambulanza in modo sicuro”.

Federico Rappazzo, il ragazzo che ha abbracciato il bambino in piazza San Carlo FOTO

Federico Rappazzo, il ragazzo che ha abbracciato il bambino in piazza San Carlo FOTO

To Top