Blitz quotidiano
powered by aruba

Fiat Tipo auto Polizia e Carabinieri? Ecco come sarebbero

ROMA – Una volta le auto di Polizia e Carabinieri erano quasi tutte Alfa Romeo e Fiat. Ma da quando sono arrivate le regole europee per gli appalti della auto delle forze dell’ordine, le famose “pantere” e “gazzelle” hanno iniziato a parlare straniero.

Insomma, a molti farebbe piacere vedere auto italiane utilizzate dalle forze dell’ordine, ma manca il prodotto perché FCA, come scrive Omni Auto,

ha interrotto la produzione di Fiat Bravo e Lancia Delta, finita con un ultimo stock nelle fila della Polizia. Ora però si affaccia sul mercato la nuova Fiat Tipo, una berlina “classica” a quattro porte che sembra avvicinarsi di più ai capitolati delle ultime gare d’appalto e che abbiamo provato ad immaginare con livrea di Polizia e Carabinieri. In fondo non si tratterebbe neanche di un’anteprima assoluta, visto che già in passato le Fiat Brava e Marea hanno fatto il loro servizio in divisa.

L’idea di base del rendering esclusivo proposto da Omni Auto,

è quello di anticipare l’aspetto definitivo della nuova Fiat Tipo in “servizio di controllo del territorio”, con tanto di nuovi colori d’istituto, lampeggianti, sirene e altre dotazioni necessarie alle volanti. L’unico problema è forse che la nuova Tipo difetta in cilindrata e potenza, visto che l’ultimo appalto per 206 veicoli destinati a Polizia e Carabinieri richiedeva un motore a gasolio con cilindrata compresa fra 1.950 e 2.000 cc e una potenza non inferiore a 110 kW.

L’unica Fiat Tipo diesel disponibile al momento in Italia è la 1.6 Multijet che ha una cubatura di 1.598 cc e solo 88 kW, vale a dire 120 CV.

Immagine 1 di 5
  • Fiat Tipo auto Polizia e Carabinieri? Ecco come sarebbero 05
Immagine 1 di 5

PER SAPERNE DI PIU'