foto notizie

Germania, fuochi d’artificio “Paris”: bufera su discount

BERLINO – Bufera sulla catena di discount tedesca Aldu Sued. Il motivo è la confezione di razzi pirotecnici creata per festeggiare il Capodanno 2015, e chiamata “Paris”. Razzi in vendita a 9,99 euro che però ricordano la capitale francese a poco più di un mese dai terribili attentati del 13 novembre. 

Come riporta la Rheinische Post, la reazione, anche sui social network, è stata decisa: molti utenti hanno accusato l’azienda di scarsa sensibilità. Qualcuno, lanciando l’hashtag #marketingfail, ha anche domato ironicamente: “E la prossima offerta quale sarà? Quella dei razzi Damasco?”.

I fuochi d’artificio “Paris” sono in vendita in tutti i supermercati della catena Aldi Sued, che copre centro e sud della Germania. Una portavoce dell’azienda ha rintuzzato le accuse e ha difeso la scelta: dal 2004, ogni anni i fuochi di artificio in offerta vengono chiamati con il nome di una città. In passato l’onore era toccato a Sydney, Venezia, Berlino, Lisbona.

La scelta di quest’anno era caduta su Parigi già molti mesi fa, ha concluso la portavoce, la produzione era stata avviata a febbraio. Scelta infelice comunque, però, dal momento che a febbraio era ancora forte l’emozione per gli altri sanguinosi attentati parigini, quelli alla redazione di Charlie Hebdo e al supermarket ebraico “Hyperkosher”. 

Quello dei razzi e dei fuochi artificiali è un grande giro di affari in Germania: vengono venduti negli ultimi tre giorni dell’anno e nel 2014 hanno fruttato 129 milioni di euro.

Germania, fuochi d'artificio "Paris": bufera su discount

I fuochi d’artificio “Paris”

To Top