foto notizie

Giuseppe Cruciani a la Zanzara con le teste di agnelli FOTO. Il vegano Andrea Scanzi reagisce così

Giuseppe Cruciani a la Zanzara con le teste di agnelli FOTO. Il vegano Andrea Scanzi reagisce così

Giuseppe Cruciani a la Zanzara con le teste di agnelli FOTO. Il vegano Andrea Scanzi reagisce così

ROMA – Amante degli agnellini in tavola contro vegano: lo scontro è tra Giuseppe Cruciani e Andrea Scanzi. Con il primo che compare in studio, a Radio 24, con tre teste di agnellini s******i e il secondo che definisce il primo “ineffabile dj allergico agli shampoo che passa il tempo a far vedere quanto è figo”.

L’affondo di Scanzi è affidato ad una lettera a Dagospia in cui prende di mira le rinnovate mosse del conduttore della Zanzara a favore degli agnellini in tavola per Pasqua. Un affondo che arriva dopo che Cruciani si era fatto riprendere dalle videocamere dello studio di Radio 24 con degli animali macellati sulla scrivania.

Scrive Scanzi:

Caro Dago,

gioiamo tutti: sta accadendo di nuovo. Menomale. Anche quest’anno, l’ineffabile dj allergico agli shampoo passa il tempo a far vedere quanto è figo (?) ironizzando sugli agnelli uccisi e sui capretti ammazzati. Che eroe, che uomo, che mito. Resta immortale, del resto, il suo coraggio nell’affrontare (scappando) l’orda barbarica di vegani nazisti (una ragazza bionda) che attentava vilmente alla sua vita. Idolo assoluto.

Sarebbe bello che l‘indomito Giuseppino Dj  profondesse lo stesso impegno anche quando va in tivù, dove invece continua a farsi notare per l’unica cosa che riesce sul serio ad ammazzare: i programmi televisivi. Quel che tocca televisivamente muore: dove passa lui, non cresce più neanche un Telese.

(…) E’ poi curiosa, nonché tenera, questa sua posa da “killer” mediatico degli animali/animalisti, ruolo in cui riesce a essere persino meno efficace dei primi Daverio o Langone (o Stocazzo) che passano: guardandolo e ascoltandolo, verrebbe da pensare che se l’erculeo Cruciani si trovasse davanti un agnellino, al massimo, si sparerebbe sulle palle. Ove almeno esistenti.

Un caro saluto da un vegetariano sfigato, stronzo e rompicoglioni, laddove invece Giuseppino Dj è luce e guida, assurgendo a faro esistenziale di noi tutti. Ora e per sempre.

Andrea Scanzi

A Cruciani non era piaciuta la presa di posizione bipartisan contro l’abbacchio, che ha visto Silvio Berlusconi e Laura Boldrini in posa con agnellini salvati dalla tavola. Così il conduttore radiofonico si è presentato in studio con tre testine di agnello e ha postato le foto sui social netwoek.

“Anche noi abbiamo adottato tre agnelli. Asmodeo, Esther e Richard”, ha scritto, a parodia degli agnellini adottati dall’ex premier e dalla presidente della Camera. Nonostante le immancabili polemiche, non solo da parte dei cosiddetti nazi-vegani, Cruciani non solo non ha desistito, ma ha anche lanciato l’hashtag #tretestine con cui invita gli ascoltatori a inviare le proprie ricette per cucinare le testine di agnello.

To Top