foto notizie

Jeans, i tagli ora vanno sul lato B: l’ultimo trend da Chiara Ferragni a Kylie Jenner FOTO

  • Jeans, i tagli ora vanno sul lato B: l'ultimo trend da Chiara Ferragni a Kylie Jenner FOTO 3
  • Jeans, i tagli ora vanno sul lato B: l'ultimo trend da Chiara Ferragni a Kylie Jenner FOTO 2
  • Jeans, i tagli ora vanno sul lato B: l'ultimo trend da Chiara Ferragni a Kylie Jenner FOTO
  • Jeans, i tagli ora vanno sul lato B: l'ultimo trend da Chiara Ferragni a Kylie Jenner FOTO 3
  • Jeans, i tagli ora vanno sul lato B: l'ultimo trend da Chiara Ferragni a Kylie Jenner FOTO 2
  • Jeans, i tagli ora vanno sul lato B: l'ultimo trend da Chiara Ferragni a Kylie Jenner FOTO

ROMA – L’ultimo trend in fatto di tagli sui jeans è portarli sul lato B, possibilmente con un pantalone largo che sia malizioso, ma senza esagerare. Da Kylie Jenner a Chiara Ferragni, ma anche Stella Maxwell, nella moda del denim vince l’effetto del vedo-non vedo. Complice anche la nuova, e più calda, stagione, ecco allora che i tagli appaiono sui jeans delle donne donando quell’effetto strappato o consumato proprio sotto alla curva del sedere.

Paola Caruso e Lorenzo de Caro sul Corriere della Sera scrivono che se Kylie Jenner ha già lanciato il trend nel febbraio 2016, la tendenza ora ritorna attuale con la fashion blogger Chiara Ferragni e con l’angelo di Victoria’s Secret Stella Mawxell, che armante di forbici l’hanno rilanciato:

“«Il denim più è consumato e più è bello — spiega Patrizia Biondi, presidente di Sevenbell Group che possiede il marchio Roy Roger’s —. È l’unico tessuto al mondo che migliora invecchiando, perdendo il colore indico e logorandosi». Un’idea su dove intervenire con la forbice la danno Chiara Ferragni e Stella Maxwell: per la blogger e l’angelo di Victoria’s Secret i tagli adesso vanno anche sul lato B, precisamente sotto le natiche. Non importa se già ci sono strappi sulle ginocchia e in altre zone della gamba. Il denim con il taglio posteriore sotto le tasche, proposto dalle due bellezze su Instagram, è intrigante e di sicuro cattura gli sguardi”.

Il jeans da sempre è amatissimo dalla moda, soprattutto se usurato dal tempo, che gli dona ancora maggiore bellezza, spiega la Biondi:

“«Negli Anni 70 i jeans rovinati piacevano a tutti: si portavano usurati, invecchiati, delavati e sfrangiati. Stesso discorso per gli shorts, sempre più corti. Questo grazie anche all’influenza che arrivava dal mondo hippie. Ma non ricordo tagli sul fondoschiena che arrivano dal passato, eppure il marchio Roy Roger’s è nato nel 1952 e nel nostro archivio conserviamo circa 500 modelli dal 1952 a oggi»”.

Per seguire il trend è meglio dunque scegliere un modello in stile boyfriend, con un jeans non elasticizzato e che non aderisca troppo sulle natiche:

“Perché se il taglio si apre e si chiude, creando l’effetto “vedo non vedo”, è più malizioso e meno volgare». Una cosa è certa, una «presa d’aria» sul lato B «è più adatta a una ragazza giovane, poi ognuno fa come desidera. Va portata con disinvoltura, magari con un bel top, bretelle e scarpe con il tacco alto». Per le vergognose c’è la possibilità di inserire altri tessuti sotto gli strappi in modo da «tappare» i buchi. «Un pizzo, un paillettato, una stoffa patchwork possono funzionare allo scopo» aggiunge Biondi. E per il taglio fai-da-te è meglio prendere in mano il taglierino al posto della forbice. «Il taglierino è più preciso, mentre con la forbice si rischia di produrre una linea non dritta»”.

To Top