Blitz quotidiano
powered by aruba

Kurt Cobain: ecco il fucile che lo uccise. Perché ora? FOTO

SEATTLE – La polizia di Seattle ha reso pubbliche sul suo sito foto inedite del fucile con il quale il cantante dei Nirvana Kurt Cobain si uccise l’8 aprile del 1994. Le foto mostrano il detective della sezione “cold case” Mike Ciesynski mentre tiene il fucile con differenti angolazioni. La polizia dice che le foto sono state scattate nel giugno del 2015, inserite nel sistema informatico della città di Seattle il 3 marzo e da allora inserite nel registro delle indagini. La polizia non ha reso noto perché ha scattato le foto l’anno scorso e perché le ha rese pubbliche ora.

Ricorda il sito Emerge il Futuro:

Complice l’incauta polizia di Seattle che ha diffuso alcuni scatti ritraenti il fucile con il quale Kurt Cobain si sarebbe tolto la vita le immagini sono rapidamente divenute virali in Rete, dando vita ad un infinito balletto di opinioni, a qualche estasiata adorazione e all’immancabile ripresa di quelle teorie cospirazioniste in base alle quali il leader dei Nirvana non si sarebbe suicidato, ma sarebbe stato ucciso da fantomatici killer.

Secondo i più convinti complottisti, dietro l’immagine che ritrae il detective Mike Ciesynsky imbracciare l’arma del delitto con piglio vagamente compiaciuto, si celerebbero le evidenze del potenziale omicidio, dato che la mancata diffusione degli scatti relativi al fucile per oltre vent’anni risulterebbe sospetta e indice della volontà governativa di insabbiare altri intrighi.

FOTO ANSA.

Immagine 1 di 4
  • Kurt Cobain: ecco il fucile che lo uccise. Perché ora? FOTO3Kurt Cobain: ecco il fucile che lo uccise. Perché ora?
Immagine 1 di 4