Blitz quotidiano
powered by aruba

L’attentatore di New York: quest’uomo è armato e pericoloso FOTO

NEW YORK – Un giovane di 28 anni di origini afghane ma naturalizzato americano, che vive ad Elizabeth, New Jersey, e si chiama Ahmad Khan Rahami: è lui l’uomo ricercato per l’attentato di New York. Ed è “armato e pericoloso”, ha sottolineato il sindaco della città, Bill De Blasio, diffondendo l’identikit. 

Nessuno sa dove sia, e il timore è che non sia solo. Diversi funzionari di polizia temono che una cellula terroristica attiva composta da diversi terroristi sia essere al lavoro nell’area di New York e New Jersey. E potrebbe voler dare il via ad una catena di esplosioni, riuscite o meno, per scatenare il panico.

Qualche ora dopo l’esplosione che sabato sera alle 20:30 ora di New York, le 2:30 di notte in Italia, ha fatto 29 feriti a Chelsea, Manhattan, qualcuno ha telefonato alla polizia di New York annunciando: “Sto guardando l’esplosione in fondo all’isolato. Ce ne saranno altre”.

Da allora, sono ben sette gli ordigni trovati tra New York e New Jersey. Di queste, solo una è esplosa, ma di notte in un giardino pubblico, senza conseguenze. Le bomba di sabato sera, però, secondo la polizia erano state confezionate per “fare una strage”.

Per quell’attentato l’Fbi ha già arrestato a New York cinque persone, tutte della stessa famiglia. Sono state fermate ad un posto di blocco a Brooklyn con delle armi nascoste nel suv. I cinque provenivano dal New Jersey e, viaggiavano in direzione dell’aeroporto Jfk.

Immagine 1 di 1
  • L'attentatore di New York: quest'uomo è armato e pericoloso FOTOL'attentatore di New York: quest'uomo è armato e pericoloso FOTO
Immagine 1 di 1

 


PER SAPERNE DI PIU'