foto notizie

Manchester, adolescenti ancora dispersi: appelli e FOTO sui social

MANCHESTER – Numeri incerti sui dispersi alla Manchester Arena, dove nella sera di lunedì 22 maggio è avvenuto un attentato al termine del concerto di Ariana Grande: secondo il quotidiano locale Manchester Evening News gli adolescenti mancanti all’appello sarebbero otto. Il Telegraph scrive invece di 12.

Il Manchester Evening News riporta i nomi dei dispersi: si tratta della 17enne Chloe Rutherford e del 19enne Liam Curry, del 29enne Martyn Hett, delle scozzesi Laura MacIntyre ed Eilidh MacLeod, di Courtney Boyle e Philip Tron, e della 15enne Olivia Campbell.

In tutto sono 22 i morti e circa sessanta i feriti, “tra cui alcuni bambini” fa sapere la polizia. I dispersi non rispondono al telefono e sui social si moltiplicano gli appelli di parenti e amici che tentano disperatamente di trovarli. I centralini degli ospedali di Manchester sono tempestati di chiamate da parte di genitori, familiari e amici preoccupati. La polizia dice di aspettare a casa: non c’è nulla che possa fare per il momento. Per questa ragione, in molti si rivolgono con appelli sui social, dove fanno circolare le foto, sperando che qualcuno li abbia visti o possa dare loro notizie.

Il Giornale ricostruisce i profili di alcuni dei dispersi

“Tra loro c’è Olivia Campbell, una 15enne che ora risulta “ufficialmente dispersa”. Era andata al concerto con il suo migliore amico: lui è stato ricoverato all’ospedale dopo l’esplosione, la ragazza invece non risulta in nessuno degli ospedali dove sono stati trasportati i feriti, di lei si sono perse le tracce. “Per favore aiutatemi a trovare mia sorella che era al concerto a Manchester stanotte. Indossa una felpa rosa e dei blue jeans. Si chiama Whitney”, è l’appello di Erin. Come il suo ce ne sono tanti su Twitter. Alcuni giovani sono stati ritrovati, altri risultano ancora dispersi. Come questa coppia di ragazzi Chloe e Liam. O la giovane Lucy. La sua famiglia non ha ancora avuto sue notizie, ma si aggrappano ancor alla speranza che sia al sicuro da qualche parte e aspettano che si metta in contatto: “Per favore Lucy torna a casa e facci sapere che sei salva”. Nel frattempo, una donna ha fatto sapere che decine di ragazzini si sono rifugiati nel vicino Holiday Inn Express hotel e che stanno cercando di chiamare casa per farsi venire a prendere”.

To Top