Blitz quotidiano
powered by aruba

Marco Cirone: “Jolanda dove sei? Dimmelo ancora una volta che mi ami”

BARI – “Dove sei? Ti prego rispondimi. Dimmelo ancora una volta che mi ami”. E poi: “Perché mi stai lasciando solo?“. Il giorno dopo lo schianto fra treni in Puglia, Marco Cirone non si dà pace. Su Facebook continua a cercare la sua Jolanda Inchingolo. Lei, 25 anni, è una delle 27 vittime del terribile disastro ferroviario. Macro e Jolanda aspettavano di poter coronare il loro sogno d’amore: dovevano sposarsi a settembre. Ma quelle nozze non si celebreranno mai.

Jolanda, di Andria, stava andando a Bari con il treno maledetto proprio per incontrare il suo Marco, con cui aveva deciso di dividere il resto della sua vita. Quando i soccorritori hanno estratto il suo corpo da sotto le macerie era già morta: è stato possibile riconoscerla solo da un anello con una pietra nera dal quale Jolanda non si separava mai.

Bella e sorridente nelle foto su Facebook, abbracciata al suo Marco, Jolanda ora non c’è più. Lui la cerca, insistentemente, con i tag che rimandano alla bacheca ormai orfana di lei. “Jolanda rispondimi”, ma Jolanda non può. La disperazione e l’incredulità di un ragazzo così innamorato è straziante. Non può capacitarsi di aver perso la donna che “avrebbe dovuto diventare la madre dei miei figli”.

Immagine 1 di 6
  • Marco Cirone: "Jolanda dove sei? Dimmelo ancora una volta che mi ami"02
Immagine 1 di 6