Blitz quotidiano
powered by aruba

Matteo Renzi su Rolling Stone: “The Young pop” FOTO

ROMA – Nella copertina di novembre della rivista Rolling Stone” c’è Matteo Renzi che viene definito, nel titolo, “The young pop”. La rivista ha voluto parafrasare il titolo della serie tv di successo a firma Paolo Sorrentino. “Sono l’anti rockstar per eccellenza” spiega il presidente del Consiglio. “Sono un ragazzo semplice, di periferia, un boy scout”. Matteo Renzi si confessa a “Rolling Stone” e parla del suo ruolo e della politica affermando che ci sono politici che “vivono nel culto di se stessi”, che “non accettano mentalmente l’idea dei giardinetti e non se ne vanno, stanno sempre lì”.

Renzi spiega di provare ad aggiornarsi musicalmente, anche se non sa se è al passo con i tempi oppure no. Spiega di chiacchierare con i suoi figli di musica e che su Spotify ha “un po’ di tutto”, ogni genere musicale, compreso il rap. “Ma ho anche roba di gente che mi detesta, tipo ‘Vorrei ma non posto’ (J Ax e Fedez). Ho veramente di tutto: da ‘Signore delle cime’ all’ultimo di Elio e le storie Tese, di cui sono fan da tempi non sospetti”.

Berlusconi è stato una specie di rockstar, gli chiede ancora l’intervistatore. E Renzi risponde: “Se anche fosse una star, non so quanto rock”.

Immagine 1 di 2
  • Matteo Renzi su Rolling Stone The Young pop
Immagine 1 di 2