Blitz quotidiano
powered by aruba

Matteo Salvini compie 43 anni: FOTO da bambino su Twitter

ROMA – Matteo Salvini il 9 marzo ha compiuto 43 anni. Per festeggiare, il leader leghista compie 43 anni e su Twitter regala ai propri follower uno scatto di quando era ancora un bambino in tenera età. Il leader leghista commenta così: “Avevo qualche anno in meno, grazie a tutti per gli auguri”.

Come scrive Il Mattino, il leader della Lega Nord

“da giovanissimo debuttò come concorrente in ‘Doppio Slalom’ e poi gareggiò anche a ‘Il pranzo è servito’. L’iscrizione all’università, dove non si è mai laureato, coincise per Salvini con l’inizio di una promettente carriera politica, prima come leader e fondatore dei Giovani Padani e poi nella Lega Nord, dove rappresentava l’anima di sinistra del partito e con cui esordì come consigliere municipale”.

Su Wikipedia, il leader della Lega “giovane” viene raccontato così:

“Matteo Salvini nasce a Milano da genitori milanesi, figlio di un dirigente d’azienda e una casalinga. Nel 1985, a 12 anni, partecipa a Doppio Slalom condotto da Corrado Tedeschi su Canale 5 e nel 1993, a 20 anni, a Il pranzo è servito condotto da Davide Mengacci, all’epoca in onda su Rete 4. Salvini frequenta il liceo classico Manzoni, dove si diploma nel 1992, e successivamente si iscrive al corso di laurea in Scienze Storiche dell’Università degli Studi di Milano, rimanendo iscritto per 16 anni, di cui 12 fuori corso, e fermandosi, secondo quanto riportato sul suo sito, a 5 esami dalla laurea; dichiara nel 2008, che sarebbe arrivata “prima la Padania libera della mia laurea”.

“In gioventù frequenta il centro sociale Leoncavallo, che influenza fortemente il suo orientamento politico: da lì in poi egli si schiererà con le correnti di estrema sinistra della Lega, tra cui in particolare ricordiamo il fatto di essere stato fondatore e leader dei Comunisti Padani. Tutti questi anni non saranno rinnegati da Salvini anche dopo la sua elezione a segretario del Carroccio: nel 2015 a Che tempo che fa dichiara di sentirsi “comunista alla vecchia maniera”; a proposito di questo, molti hanno criticato Salvini per il suo “cambio” di orientamento politico, dall’estrema sinistra all’alleanza con Marine Le Pen e Geert Wilders, invece di estrema destra, in pochi anni, accusandolo di aver fatto questo cambio radicale solo per meri motivi populisti (alleandosi con gli euroscettici, che riscuotono successi in grande ascesa dagli anni 2010) e per accaparrarsi più voti, Salvini di suo canto ha spiegato la sua scelta dicendo: “Per assurdo vedo più valori di sinistra nella destra europea che in certa sinistra. Questi partiti e questi movimenti sono quelli che oggi difendono i lavoratori, quelli che conducono battaglie giuste come quella per il ritorno al locale. Allora non ci vedo nulla di strano a cercare un dialogo con chi oggi incarna la resistenza a questa Europa sbagliata”.

Matteo Salvini compie 43 anni: FOTO da bambino su Twitter

Matteo Salvini compie 43 anni: FOTO da bambino su Twitter