foto notizie

Medici gli cuciono la mano nella pancia: ecco perché lo hanno fatto FOTO-VIDEO

ORLEANS – Carlos Mariotti aveva perso due dita della mano sinistra dopo che questa era rimasta incastrata in un macchinario al quale stava lavorando. Il 42enne di Orleans nel sud del Brasile è stato operato e si è ritrovato con la mano attaccata alla pancia. Nell’incidente gli è stata tirata via quasi la pelle del palmo e del dorso, lasciando scoperti ossa e tendini.

I medici, per rimediare hanno pensato di posizionare la mano in una sorta di “tasca” costruita nell’addome. L’arto è rimasto chiuso in questo ‘alloggio naturale’ per 6 settimane, per poi essere tirato fuori. In questo modo si sono riformati i tessuti e Carlos ha evitato l’amputazione. Inoltre, grazie a questa tecnica ideata dallo specialista Boris Brandao, chirurgo ortopedico e traumatologico all’ospedale di Santa Otilia, potrà tornare a riutilizzare la mano.

“Era una sensazione veramente strana perché sentivo che le mie dita vagano dentro il mio corpo”, ha detto Carlos al Daily Mail. “Ogni giorno dovevo ricordarmi che non potevo utilizzare la mia mano perché era in una tasca. Ho avuto paura che avrei rotto i punti e compromesso le mie possibilità di recupero” racconta ancora il padre di due bambini.

Presto Carlos potrà tornare a utilizzare la mano liberamente: “Non potrà recuperare del tutto il movimento della mano – precisa il medico – però conserverà il gesto della presa e sarà sempre meglio di non averla più”. Brandao ha aggiunto che “si è trattato di un infortunio molto grande e delicato. L’unica sede in cui abbiamo potuto introdurre l’intera mano è stato l’addome. Senza questa procedura, il rischio infettivo sarebbe stato altissimo”.

To Top