foto notizie

Melania Trump trasloca alla Casa Bianca. New York risparmia 146mila $ al giorno per la sua sicurezza

Melania Trump trasloca alla Casa Bianca. New York risparmia 146mila$ per la sua sicurezza03

WASHINGTON – Melania Trump ha finalmente lasciato l’attico dorato della Trump Tower per trasferirsi alla Casa Bianca. Con lei l’inseparabile figlio Barron di 11 anni, che sarà il primo maschietto a vivere nella residenza presidenziale dopo John Kennedy Jr nel 1963, quando aveva solo 3 anni.

E’ stata la stessa First lady ad annunciare il trasloco su Twitter, cui il marito invece non ha dedicato neppure un breve cinquettìo, preferendo segnalare la presenza della First Daughter Ivanka in una trasmissione della Fox. “Impaziente di avere ricordi della nostra nuova casa. Giorno del trasloco”, ha scritto l’ex modella slovena, accompagnando il tweet con una foto dalla finestra del Truman Balcony sul South Lawn, dove si vede l’iconico l’obelisco del Washington Monument e un tavolo con fiori e due candele accese su candelabri d’argento.

New York intanto tira un sospiro di sollievo, risparmiando da 127 mila a 146 mila dollari al giorno per la sicurezza della Trump Tower e superando la paralisi del traffico nella zona.

Nei giorni scorsi sono arrivate alla Casa Bianca colonne di camion con le masserizie, tra cui il ricco guardaroba di Melania e i giochi del piccolo Barron, a partire dagli amati Lego. Controlli rigidissimi sino al driveway della Casa Bianca, poi tutto è stato preso in consegna dallo staff presidenziale, oltre un centinaio di persone.

Melania e il figlio sono sbarcati a Washington dopo che l’interior designer, Tham Kannalikham, diventata celebre con Ralph Lauren, aveva completato il suo lavoro, arredando e ritinteggiando con colori soft le pareti di oltre una dozzina di stanze. Ma a trattenere la first lady a New York era stata la decisione di non far interrompere l’anno scolastico a Barron.

In questi mesi Melania si è fatta vedere poco ma ora dovrà entrare a pieno regime nel suo ruolo cerimoniale e trovare una mission che dia un senso alla sua funzione, circondata da un suo staff per la comunicazione e gli eventi. Insomma, si vedrà che tipo di First Lady sarà o se al contrario Ivanka continuerà a farle ombra.

Improbabile vederla zappare l’orto come Michelle, ma in passato ha dichiarato di volersi occupare anche lei di donne e bambini, in particolare del bullismo sui social. Intanto dovrà tentare di frenare i tweet notturni del marito e ricreare la stabilità familiare nel vortice di impegni del tycoon. Primo banco di prova l’organizzazione mercoledì del compleanno per i 71 anni del presidente, il primo alla Casa Bianca, probabilmente con tutto il suo clan.

To Top