foto notizie

Mosca, litiga col padre e si lancia dall’86esimo piano FOTO

  • Mosca, litiga col padre e si lancia dall'86esimo piano
  • Mosca, litiga col padre e si lancia dall'86esimo piano3
  • Mosca, litiga col padre e si lancia dall'86esimo piano2
  • Mosca, litiga col padre e si lancia dall'86esimo piano4
  • Mosca, litiga col padre e si lancia dall'86esimo piano
  • Mosca, litiga col padre e si lancia dall'86esimo piano3
  • Mosca, litiga col padre e si lancia dall'86esimo piano2
  • Mosca, litiga col padre e si lancia dall'86esimo piano4
Mosca, litiga col padre e si lancia dall'86esimo piano4

Mosca, litiga col padre e si lancia dall’86esimo piano

MOSCA – E’ caduto dall’86esimo piano finendo su un’auto in sosta. Accade a Mosca ad un adolescente di 18 anni conosciuto come Alexander Sh. Il ragazzo si è lanciato dall’86esimo piano della Oko Tower, il grattacielo attualmente più alto d’Europa.

Sul perché Alexander abbia fatto un gesto del genere ci sono pareri contrastanti. Secondo alcune fonti, si sarebbe lanciato al termine di una discussione furibonda col padre. Secondo altre, sarebbe caduto mentre scattava un selfie. All’86simo piano, come scrive The Sun, si trova la pista di pattinaggio e secondo il sito Life.ru che cita dei testimoni oculari, Alexander stava discutendo ferocemente col padre. Che il giovane fosse lì col padre lo hanno confermato anche la sicurezza.

Oko comprende uffici e alloggi residenziali ed è uno dei più ricercati della città. All’interno contiene anche una pista di pattinaggio che si estende su 420 metri quadrati, il cui ingresso costa 45 euro.

 

 

To Top