Blitz quotidiano
powered by aruba

Mosul, scatta selfie subito dopo esplosione FOTO

QAYYARAH – Nonostante dietro di lui sia in corso un’esplosione provocata dai feroci combattimenti tra Isis da una parte, iracheni e alleati dall’altra, a Qayyarah, circa 50 chilometri a sud di Mosul in Iraq, un uomo non si trattiene e scatta un selfie accanto alle enormi fiamme.

Intanto oggi 20 ottobre, è scattata all’alba un’offensiva su larga scala dei peshmerga curdi nella zona di Bashiqa, a ridosso della parte Est della città. I peshmerga avanzano con mezzi corazzati coadiuvati dai raid aerei della coalizione a guida Usa. Due villaggi, annunciano i curdi, sono stati riconquistati nel ultime ore, ma l’avanzata è ostacolata dalla forte resistenza dei jihadisti. I peshmerga hanno scoperto un tunnel lungo 800 metri vicino a un villaggio utilizzato dai miliziani dell’Isis per muoversi lungo la linea di difesa.

Decine di raid aerei della Coalizione a guida Usa coadiuvano l’avanzata delle forze Peshmerga sul fronte nord-orientale di Nawaran, a una manciata di chilometri da Mosul. Almeno 25 i bombardamenti sul villaggio di Tel Skuf, altri a pioggia sui villaggi circostanti. I Peshmerga hanno conquistato tre località, mentre le forze speciali irachene avanzano su Bartella, località più a sud.

 

Immagine 1 di 1
  • Mosul, scatta selfie accanto alle fiamme provocate da esplosione 2Mosul, scatta selfie accanto alle fiamme provocate da esplosione
Immagine 1 di 1

 

 


TAG: , ,