Blitz quotidiano
powered by aruba

Operata due volte, le esplodono le protesi al silicone FOTO

BIRMINGHAM – Una ragazza racconta di aver rischiato la vita dopo che il seno le è esploso a seguito di due interventi chirurgici. Dennie Lees, 24 anni, ha pagato circa 3mila euro per ingrandire il proprio seno in una clinica belga ma una settimana dopo ha iniziato a fuoriuscire del liquido ed è poi scoppiato. Dopo essere stata ricoverata in ospedale, i medici le hanno detto che aveva un avvelenamento del sangue e le hanno rimosso immediatamente le protesi.

Alla giovane, dopo le proteste, la clinica belga, è stato offerto e poi eseguito un altro intervento chirurgico gratis ma una volta tornata in in Inghilterra palpando il seno sentiva dei “granuli”. In ospedale, i medici le hanno rimosso l’ impianto – ormai altamente infettato – ed è stata lasciata con i seni “traballanti”. Dennie vuole ora condividere la propria storia per avvertire dei pericoli della chirurgia a basso costo.

“Stavo camminando quando ho sentito una protuberanza sul seno ma non ci ho fatto troppo caso. Il giorno dopo mi sono svegliata con la febbre più alta che avessi mai avuto. Mi sono levata il reggiseno e ha iniziato a uscire un liquido, come da un rubinetto aperto, davvero disgustoso”. “Ero molto spaventata, mentre andavo in ospedale il liquido continuava ad uscire, i medici hanno nuovamente dignosticato che avevo in corso un’infezione al sangue e se non fossi intervenuta in tempo, sarei morta la notte stessa”. Nuove proteste con la clinica belga e nuova offerta di un’operazione gratis.

Tuttavia, dopo qualche giorno dall’intervento sono tornate le stesse “familiari” sensazioni:”Non appena l’aereo è atterrato ho sentito di nuovo quell’effetto di increspatura sul seno. Sono andata direttamente in ospedale e quando il dottore ha aperto i punti è uscito del pus. Mi hanno rimosso un’altra volta la protesi e ora mi ritrovo con un seno grande e un altro piatto che sembra quello di un uomo”. La ragazza racconta che la clinica belga era molto lussuosa: “Le stanze erano belle e il personale sempre a disposizione. Ci sono tornata perché il mio seno aveva assunto una forma orribile e mi avevano offerto una seconda operazione gratis”.

Dennie è determinata ad avere un seno grande e presto si sottoporrà ad un altro intervento affinché il seno sinistro sia grande quello destro. La ragazza ha anche preso in considerazione di intraprendere un’azione legale contro la clinica che l’ha operata: “Nessuno mi ha chiesto scusa. Farò causa al più presto, non appena uscirò dall’ospedale”.

Immagine 1 di 7
  • Operata due volte, le esplodono le protesi al silicone 2
Immagine 1 di 7

PER SAPERNE DI PIU'