foto notizie

Passeggero Easyjet con bimbo in braccio si lamenta per le 14 ore di ritardo e riceve un pugno FOTO

NIZZA – Un impiegato dell’aeroporto di Nizza sferra un pugno ad un passeggero britannico, colpevole di aver chiesto informazioni mentre era in fila al check-in per un volo Easyjet. L’uomo aveva in braccio un bambino di 9 mesi in braccio ed era in attesa di imbarcarsi su un volo diretto a Londra, in ritardo di ben 14 ore.

L’uomo con il bambino si è avvicinato all’impiegato e gli ha detto qualcosa sul ritardo, sul fatto che stesse avendo proprio una pessima giornata. Lui non ha risposto, ha fatto un sorrisetto e poi gli ha mollato un pugno sul volto”, ha raccontato Arabella Arkwright alla Bbc. La donna è l’autrice di uno scatto che, dopo essere stato pubblicato su Twitter, è diventato virale in poco tempo finendo anche sul Daily Mail.

A quel punto un altro uomo è intervenuto e ha trascinato via l’impiegato, poi è stata chiamata la polizia. Quando finalmente sono riusciti a imbarcarsi sull’aereo l’uomo con il bambino è stato accolto dagli applausi degli altri passeggeri.

La vicenda ha scosso Easyjet. Un portavoce della compagnia ha espresso “la forte preoccupazione” per quanto accaduto e ha smentito che l’uomo sia un suo impiegato. “Lavora per un’azienda dell’aeroporto di Nizza, alla quale abbiamo chiesto subito spiegazioni”, è scritto in una nota della compagnia che si è anche scusata con i passeggeri per il ritardo del volo.

La signora Arkwright ha detto che l’uomo stava tenendo il bambino. Sua moglie intanto, stava discutendo per la mancanza di alimenti per bambini e sedili, con i dipendenti dell’aeroporto.

To Top