foto notizie

Popolare di Vicenza fallisce, e l’ex presidente Zonin fa shopping in via Montenapoleone FOTO

Popolare di Vicenza fallisce, e l'ex presidente Zonin fa shopping in via Montenapoleone FOTO

Popolare di Vicenza fallisce, e l’ex presidente Zonin fa shopping in via Montenapoleone (Foto da Facebook)

MILANO – Mentre la Banca Popolare di Vicenza viene salvata con i soldi dello Stato, il suo ex presidente, Gianni Zonin, indagato per aggiotaggio e ostacolo alla vigilanza, va a fare shopping con la moglie in via Montenapoleone a Milano, una delle vie delle boutique più esclusive. Ma viene fotografato, le foto finiscono sui social e qualcuno si indigna. Da Matteo Salvini (Lega) ad Enrico Zanetti (Scelta Civica) passando per Jacopo Berti (Movimento 5 stelle), in molti non hanno apprezzato l’idea di Zonin e signora.

Il segretario della Lega Nord, Salvini, ha ricordato i “200mila risparmiatori rovinati e i 20 miliardi di euro in fumo” e ha invocato per l’imprenditore vicentino “UNA RUSPA” (sic). Il capogruppo del Movimento 5 Stelle nel Consiglio regionale del Veneto, Jacopo Berti, ha sottolineato che mentre “Zonin va in Monte Napoleone, i veneti vanno al Monte dei pegni”.

Altrettanto duro il commento del sottosegretario di Scelta Civica Zanetti: 

“Zonin che fa shopping in via Monte Napoleone con la moglie è la foto di un Paese in cui la magistratura non fa il suo lavoro. Tanto vale chiudere il Tribunale di Vicenza, perché evidentemente è come se non ci fosse. Vergogna totale”.

To Top