foto notizie

Povia avvolto con la bandiera della Serenissima FOTO: gli indipendentisti non gradiscono

Giuseppe Povia è adatto a tutte le stagioni e a tutte le occasioni. Dopo la recente performance in cui si è scagliato contro gli immigrati il cantautore ha scelto un modo “estetico” per dimostrare il suo nuovo amore per la Repubblica Veneta. Povia torna insomma a far parlare di sé facendosi immortalare con un gonfalone di Piazza San Marco usato come pareo.

Sembra che nelle intenzioni del cantante milanese ci fosse l’intenzione di anticipare un suo brano alla repubblica veneziana. “Penso e ripenso al brano sul quale sto lavorando da mesi sulla Repubblica di Venezia” — ha scritto il cantante sulla sua pagina Facebook —. Si chiamerà “Serenissima” e spero di pubblicarlo il 25 aprile, giorno della festa di San Marco”. Povia come risultato ha ottenuto il solito boato di insulti della Rete, anche perché per i veneziani la bandiera della Serenissima non è certo un asciugamano da usare per il mare. Gli indipendentisti non l’hanno presa bene, chiedendo di non strumentalizzare la figura del patrono.

Povia ha commesso inoltre una gaffe nella gaffe, esibendo una bandiera battente un errore storico, ossia il Leone Marciano con spada e Vangelo aperto. L’iniziativa del cantante non è andata giù agli indipendentisti che hanno preso le distanze da Povia: “Non venire a inquinare il nostro Santo Patrono con la tua politichetta da palcoscenico. Quello che ci interessa – specificano gli indipendentisti – è che il 25 aprile non venga strumentalizzato ulteriormente”.

Povia avvolto con la bandiera della Serenissima FOTO: gli indipendentisti non gradiscono

Povia avvolto con la bandiera della Serenissima FOTO: gli indipendentisti non gradiscono

To Top