Blitz quotidiano
powered by aruba

San Diego, scontri al comizio di Donald Trump: arresti FOTO

SAN DIEGO – Alta tensione a San Diego durante un comizio di Donald Trump. La polizia in assetto anti sommossa è stata costretta a intervenire con spray al peperoncino e con diversi arresti. La polizia ha dichiarato il divieto di riunirsi e ordinato ai manifestanti di disperdersi.

Il magnate stava tenendo un comizio al Convention Center in vista delle primarie repubblicane che si terranno in California il prossimo 7 giugno. Più volte Trump ha dovuto interrompere il suo discorso a causa dei manifestanti non autorizzati fuori e dentro il centro congressi. E’ stata la più grande manifestazione mai organizzata contro di lui.

Almeno 18 persone sono dovute ricorrere a cure mediche. Diversi manifestanti sono stati visti lanciare bottiglie di plastica contro i poliziotti. Un uomo con un cappellino recante lo slogan di Donald Trump “Make America Great Again” (Rendere l’America di nuovo grande) se lo è tolto dal capo e lo ha bruciato nel bel mezzo della folla. Secondo quanto riporta il Los Angeles Times, sono tre le persone finite in manette. Mentre altri giornali parlano addirittura di 35 arresti. I manifestanti erano almeno in mille.

Immagine 1 di 16
  • San Diego, scontri al comizio di Donald Trump: arresti FOTO16
Immagine 1 di 16