foto notizie

Starbucks, barista scrive “grassa” sul bicchiere di una bambina di 11 anni FOTO

  • Starbucks, barista scrive "grassa" sul bicchiere di una bambina di 11 anni3
  • Starbucks, barista scrive "grassa" sul bicchiere di una bambina di 11 anni2
  • Starbucks, barista scrive "grassa" sul bicchiere di una bambina di 11 anni
  • Starbucks, barista scrive "grassa" sul bicchiere di una bambina di 11 anni3
  • Starbucks, barista scrive "grassa" sul bicchiere di una bambina di 11 anni2
  • Starbucks, barista scrive "grassa" sul bicchiere di una bambina di 11 anni

EDIMBURGO – Una bambina di 11 anni va da Starbucks per la prima volta da sola insieme ad un’amica. Il barista le scrive “fat” (“grassa” ndr) sul bicchiere di plastica in cui le versa la bibita, al posto del suo nome. Accade a Teigahn Sangster nello Starbucks che si trova nel centro commerciale Fort Kinnaird di Edimburgo, in Scozia.

Il dipendente avrebbe scritto “grasso” sul frappuccino caramellato ordinato da Teigahn. La studentessa che pesa circa 57 chili, è rimasta sconvolta per quanto accaduto ed ha telefonato alla madre che le ha detto di portare a casa il bicchiere. La ragazzina ha obbedito anche se, come racconta il Daily Mail, ha risposto alla madre dicendo: “Non ti preoccupare mamma, io sono grassa”.

“Sono rimasta veramente sconvolta quando ho visto quello che c’era scritto. La mia amica ha detto al commesso che era maleducato. Mi sono sentita davvero in imbarazzo, sconvolta e arrabbiata. E se avessero scritto qualcosa di più grave? Avrebbe lasciato aperta una cicatrice aperta tutta la vita. Credo che il personale abbia bisogno di maggiore formazione”.

Per la prima volta, Teigahn era a bere una cosa con un’amica senza la supervisione di un adulto. Sua madre ha raccontato che quanto accaduto alla figlia “è stato davvero sconvolgente. Ho cercato di seppellire sotto al tappeto quanto accaduto, ma lei era ovviamente molto imbarazzata. Questo è un atto di bullismo. I bambini, a quell’età sono impressionabili”. Starbucks ovviamente è stata avvertita e ha detto di aver aperto un’inchiesta.

 

To Top