foto notizie

Taranto, fanno saltare Postamat FOTO e bruciano 30mila euro

TORRICELLA (TARANTO) – Lo sportello Postamat dell’ufficio postale di Torricella in provincia di Taranto, è stato fatto saltare in aria da alcuni rapinatori che volevano portarsi via il bottino. Nel rogo che hanno provocato, i malviventi hanno distrutto la cassaforte collegata al Postamat mandando in fumo qualcosa come 30mila euro. E’ accaduto in via Maruggio: i ladri hanno insufflato del gas nel Postamat per farlo esplodere provocando una deflagrazione che ha bruciato il denaro presente nello sportello automatico.

Il bottino è andato quasi interamente distrutto. I rapinatori sono riusciti a recuperare alcune delle banconote che però, beffa che si somma alla beffa, sono state sporcate dall’inchiostro del sistema di sicurezza che si aziona in caso di rapina con lo scopo di rendere il denaro inutilizzabile.

Sul luogo i vigili del fuoco che hanno domato le fiamme e i carabinieri della compagnia di Manduria.

Le rapine ai bancomat sono molto frequenti. A settembre, un commando composto da una decina di persone ha infranto una delle cinque porte scorrevoli in vetro di accesso del centro commerciale Mongolfiera di Santa Caterina a Bari con un escavatore, con lo scopo di portarsi via il bancomat della Banca Popolare di Bari che era all’interno.

Oltre alle rapine, frequenti sono anche le clonazioni delle carte. L’ultimo caso è stato scoperto a Roma in queste ore: i carabinieri hanno colto in fragrante due clonatori di carte che agivano in pieno centro, che ora sono stati arrestati. Le forze dell’ordine erano intervenute  a uno sportello bancomat. Qui hanno trovato un cosiddetto skimmer, un apparato informatico montato sul bancomat e capace di carpire banda magnetica e codice segreto delle tessere bancomat e carte di credito che gli ignari clienti andavano ad inserire nello sportello automatico Atm.

Taranto, fanno saltare Postamat FOTO e bruciano 30mila euro

Il Postamat bruciato

To Top