foto notizie

Tatuaggio gli occupa mezza faccia: “Nessuno mi fa lavorare” FOTO

CHRISTCHURCH – Mark Cropp ha 19 anni e vive in Nuova Zelanda. Malgrado la giovane età, è già padre di una bambina. Il ragazzo originario di Christchurch non riesce però a trovare lavoro a causa del tatuaggio che ha su metà volto, con su scritto “devast8“. Ora ha deciso di lanciare una petizione su Facebook in cui chiede di essere giudicato come una persona normale.

Dopo essere stato condannato a due anni di carcere per aver rapinato con un coltello un turista e per aver venduto falsa marijauna, mark è finito in carcere. Per uno strano scherzo del destino è finito in cella col fratello che gli ha consigliato di farsi un tatuaggio sul volto per farsi rispettare. “Doveva essere piccolo lungo tutta la mascella” ha spiegato il ragazzo, che una volta uscito se lo è andato a fare. Quel giorno era però ubriaco e il tatuatore ha capito male “accanendosi”così su metà faccia.  Ora, se chiede lavoro, i datori gli rispondono con frasi tipo “non ti prenderei mai con quella faccia. Non ho il coraggio di girarmi verso di te per guardarti una seconda volta”. Altri scrollano le spalle e comincino a ridere.

“Le persone dovrebbero giudicarmi oltre che per il mio tatuaggio. Ecco perché ho deciso di mettere la foto della mia faccia su Facebook, per poter dire a tutti che sono solo un essere umano normale”. Il suo gesto è stato lodato e apprezzato su Facebook. Ora bisogna vedere se si tradurrà in qualche offerta di lavoro.

To Top