foto notizie

Terremoto, Gherardo Gotti ingegnere, su Fb: “Ecco i lavori sospetti” FOTO

Terremoto, Gherardo Gotti ingegnere, su Fb: "Ecco i lavori sospetti" FOTO

Terremoto, Gherardo Gotti ingegnere, su Fb: “Ecco i lavori sospetti” FOTO

ROMA – “Per placare un po’ quel senso di impotenza… Non potendo fare altro, il mio contributo di solidarietà a chi soffre, sperando che possa essere d’aiuto, e che possa smuovere qualche coscienza…”: con queste parole di premessa, Gherardo Gotti, ingegnere civile libero professionista di Pieve di Cento (Bologna), ha postato su Facebook alcune foto degli edifici crollati nel terremoto del 24 agosto con didascalie in cui spiega quello che è stato sbagliato nelle ristrutturazioni antisismiche o che semplicemente non è mai stato fatto.

Gotti, 32 anni, ha raccolto dal web alcune delle foto delle macerie di Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto, come quelle dell’ormai tristemente noto Hotel Roma, e ha scritto quello che, secondo lui, non è stato fatto o è stato fatto male: “Edificio in cemento armato. Dovrebbe essere l’edificio sicuro per eccellenza, ma continua a fare pessime figure. Lo scheletro grigio è la parte portante, il resto sono murature che servono a dividere gli ambienti oppure a tamponare dall’esterno. Qua, sono collassati entrambi…”, scrive proprio a proposito dell’albergo di Amatrice.

San raffaele

Come ha spiegato Gotti a Repubblica, “Il mio interesse iniziò all’università, quando il nostro professore ci portò due giorni in visita alle macerie de L’Aquila”. Durante il terremoto che sconvolse l’Emilia, la sua terra, Gotti ha accompagnato i Vigili del fuoco come volontario nelle perlustrazioni. E anche questa volta ha dato la propria disponibilità. “Se mi chiameranno, sono pronto a partire”.

(Foto da Facebook)

To Top